fbpx
Home Macity Curiosità iOS scrive in automatico un finto articolo scientifico: accettato a una conferenza

iOS scrive in automatico un finto articolo scientifico: accettato a una conferenza

[banner]…[/banner]

Tra le funzionalità di iOS (disponibile da iOS 8 in poi), i suggerimenti QuickType. Il sistema “capisce” il modo in cui l’utente comunica, suggerendo in automatico alcune espressioni, permettendo di scrivere intere frasi con veloci tap sulle parole consigliate, anziché scrivere le parole lettera per lettera. QuickType ha permesso a Christoph Bartneck, professore dello HIT Lab dell’università di Canterbury (Nuova Zelanda) di preparare in automatico un testo – senza minimamente sforzarsi ma semplicemente limitandosi a confermare parola dopo parola quelle suggerite a casaccio da iOS- utilizzato per partecipare a una conferenza internazionale sulla fisica nucleare!

Per partecipare alla conferenza era necessario allegare un articolo scientifico. Bartneck non voleva perdere tempo a preparare un testo ad hoc ed ha pensato di far svolgere il lavoro all’iPhone. Il sistema è stato scritto in automatico dall’iPhone, con il professore che si è limitato a indirizzare il testo cercando di sfruttare vocaboli come “atomica” e “nucleare”. Il risultato non ha ovviamente né capo, né coda. Lo specialista ha ad ogni modo copiato e incollato il testo in un documento, aggiunto immagini a casaccio prese da Wikipedia e falsi riferimenti, inclusa la finta biografia di “Iris Pear” (riferimento a Siri di Apple) residente a 1, Infinte Loop – Cupertino, completa della foto di Susan Bennett (la voce statunitense dell’assistente della Mela).  Tre ore dopo l’invio del documento, l’organizzazione ha accettato l’articolo inviato e ad “Iris Pear” è stato accordato il permesso di partecipare alla conferenza.

fintosc-1477061067-52456849559721-jpt

Offerte Speciali

Amazon fa il miracolo: AirPods Pro pronta spedizione e in sconto

Airpods Pro minimo storico: solo 159,98 €

Su Amazon gli Airpods Pro tornano in sconto e ora li "rubate": solo 159,99 euro, quasi 100 euro meno del prezzo Apple
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,200FollowerSegui