iPhone 6 Plus alla prova delle app per la scrittura

Il nuovo “padellone” di Apple è una buona macchina per scrivere? La tastiera espansa in modalità orizzontale farebbe pensare di sì. L’abbiamo messo alla prova con le sei migliori app per la scrittura

iphone 6 plus tastiera scrittura icon 600

È arrivato iPhone 6 Plus, quello che alcuni scherzosamente chiamano l’iPad Mini Minor. Cinque virgola cinque pollici di schermo, il più grosso smartphone realizzato da Apple. Con tanto di piccole modifiche all’interfaccia classica di iOS 8 in modalità panorama, per giustificare – e sfruttare un po’ meglio – lo spazio a disposizione. Al di là delle funzionalità aggiuntive come la vista a due colonne per app come Mail e Messaggi, appare evidente che è la tastiera “espansa” con nuovi tasti funzione (taglia, copia, incolla , segni diacritici e di punteggiatura, avanzamento e ritorno del cursore) a incuriosire. E a far nascere spontanea una domanda: l’iPhone 6 Plus è una buona macchina per scrivere?

Siamo andati a testarlo con sei applicazioni di scrittura caratteristiche del mondo iOS, a suo tempo già recensite in veste iPad nel libro di Macity Scrivere con iPad a 2,99 euro su iBookstore. Vediamo come si comportano alla prova di iPhone 6 Plus.

Pages
La parte della regina non poteva che toccare all’app ufficiale di Apple. Pages ha subito numerose trasformazioni, si è rapidamente adattata all’interfaccia ridotta degli apparecchi iOS, ha subito un refresh un po’ traumatico di interfaccia quando è stata momentaneamente “azzerata” (assieme alle altre app di iWork) per essere allineata con i servizi di iCloud e adesso riparte con buona lena.

Abbiamo provato Pages con iPhone 6 Plus. L’interfaccia dell’app adesso è molto semplice anche se non raggiunge i livelli minimal di alcuni degli avversari del settore “spremi-parole”. Eppure, nonostante qualche difficoltà di utilizzo dovuto essenzialmente a uno schermo troppo affollato con una interfaccia un po’ complessa, bisogna dire che Pages è diventata un utile strumento per la scrittura pura e semplice. Il cloud di iCloud aiuta anche se è lento (soprattutto non ci sono segnali su quando stia sincronizzando o no) e solo il nuovo approccio con iCloud Drive nobilita realmente l’uso di questa app. I tasti sono precisi e ben funzionanti anche se molto piccoli e affollati. Pages è gratuita per chi acquista un nuovo iPhone, costa 8,99 euro per iOS e 17,99 euro per Mac.

iphone 6 plus - pages