Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Voci dalla Rete » Con iPhone 8 basterà la faccia per fare tutto

Con iPhone 8 basterà la faccia per fare tutto

Il riconoscimento del volto di iPhone 8 sarà multiuso. E’ il nuovo dettaglio nascosto tra le righe di codice del firmware di HomePod, una vera e propria miniera di informazioni riguardanti il prossimo iPhone che celebrerà i dieci anni dal lancio del primo modello.

Secondo quanto riporta Guilherme Rambo su Twitter tale funzione, conosciuta internamente con il codice di Pearl ID, supporterà innanzitutto i pagamenti da mobile con Apple Pay. Nelle stringhe di codice si legge infatti “GENERIC_ERROR_PEARL_AUTHENTICATION_ERROR” e “PAYMENT_ERROR_PEARL_AUTHENTICATION_ERROR”, e secondo lo sviluppatore l’errore generico potrebbe essere riconducibile alla possibilità di sfruttare il riconoscimento del volto anche per lo sblocco del dispositivo.

riconoscimento facciale iPhone 8

Una seconda stringa “numberOfAppsUsingPearl:” suggerisce invece la possibilità di utilizzare il sistema con più applicazioni. Sebbene non vi siano riferimenti che indichino chiaramente l’inclusione di software di terze parti, è molto probabile che sarà così: d’altronde già oggi il Touch ID per la scansione delle impronte digitali può essere implementato nelle applicazioni terze. Questo lascia ipotizzare che il riconoscimento del volto in iPhone 8 potrà essere impiegato perautenticarsi e accedere alle app terze parti in sostituzione delle password e del riconoscimento tramite impronta con Touch ID.

E a proposito di Touch ID, dal firmware di HomePod si scopre che, come oggi è possibile aggiungere più di un’impronta, con il riconoscimento facciale di iPhone 8 si potranno registrare più volti. C’è anche una stringa denominata “canPerformMultiBiometrics” che suggerisce la possibilità di combinare entrambi i sistemi di scansione del volto e dell’impronta digitale per autorizzare specifiche operazioni, come potrebbero essere per l’appunto i pagamenti.

Per finire il codice “CAMCaptureCapabilities” fa riferimento al supporto di due funzioni, rispettivamente “FrontPearl” e “BackPearl”: ciò – spiega – potrebbe voler dire che lo scanner facciale funzionerà sia con la fotocamera anteriore, sia con quella posteriore, confermando apparentemente la possibilità di eseguire la scansione di riconoscimento del volto anche con il dispositivo appoggiato su un piano. In ogni caso occorre ricordare che non tutte le funzioni scoperte nel codice potrebbero arrivare con iPhone 8

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sono arrivati gli iPhone 15 e 15 Pro, primo contatto

Minimo storico iPhone 15 Pro da 128 GB, solo 1029

Su Amazon iPhone 15 Pro scende al minimo storico nella versione da 128GB. Ribasso a 1029 €, risparmio di 210 €

Ultimi articoli

Pubblicità