Home Hi-Tech Android World iPhone è più lento di Google Pixel nel test di dettatura

iPhone è più lento di Google Pixel nel test di dettatura

Il confronto tra iPhone e Google Pixel nella prova di velocità di dettatura è di quelli che metterà senz’altro di buonumore i sostenitori più accaniti dei dispositivi Android e Google, perché l’esito della prova è tutto a favore dei terminali e sopratutto dell’assistente vocale di Google.

Non è una novità che Assistente Google riesca a superare Siri, come già emerso in precedenti confronti diretti sulla capacità di comprensione del linguaggio parlato, oltre che nella capacità di fornire risposte utili alle domande dell’utente. Il confronto tra iPhone e Pixel nella dettatura di fatto mette alla prova esclusivamente la capacità degli assistenti vocali Apple e Google di comprendere e trascrivere al volo quanto l’utente detta, per valutare la velocità di trascrizione del parlato in testo scritto.

iphone pixel dettaturaIn questo articolo riportiamo il breve video pubblicato su Twitter da James Cham, sviluppatore e investitore. Anche se mentre l’utente detta le differenze di velocità non sembrano significative, il divario tra i due sistemi risulta evidente negli ultimi istanti del confronto. Quando Cham pronuncia l’ultima frase Assistente Google trascrive l’ultima parola e il punto finale quasi in contemporanea con la pronuncia, mentre a Siri occorrono ancora diversi altri secondi in più per completare la trascrizione.

Anche se il confronto tra iPhone e Pixel nella dettatura può non sembrare significativo per molti utenti, Cham spiega che in realtà la velocità risulta fondamentale per gli sviluppi futuri e per rendere l’interazione tra utente e dispositivi ancora più semplice e naturale. Oggi velocità e interazioni vocale somigliano alla storica riga di comando: l’utente pronuncia qualcosa e rimane in attesa di una risposta. In futuro questo verrà superato e migliorato, rendendo il controllo vocale una esperienza più veloce e interattiva.

Un confronto tra Siri, Assistente Google e Alexa è disponibile in questo articolo. Tutti i colossi continuano a migliorare e potenziare i propri assistenti vocali: Apple ha appena acquisito una startup con tecnologia idonea a migliorare Siri. Per tutte le notizie su Siri vi rimandiamo a questa sezione di macitynet.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,957FollowerSegui