Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Fabbrica di Tesla in Italia, il Governo ci prova ancora con Musk

Fabbrica di Tesla in Italia, il Governo ci prova ancora con Musk

Il nostro governo sta ancora “corteggiando” Tesla di Elon Musk per costruire una fabbrica in Italia. La conferma della voce lanciata inizialmente da Bloomberg, arriva proprio dal Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, che vorrebbe vedere una fabbrica del colosso americano anche nel nostro paese.

«Abbiamo lavorato sin dall’inizio della legislatura per migliorare l’attrattività del Paese, e questo vale anche per l’automotive». L’Italia è l’unico paese europeo che produce auto – sottolinea – tramite un solo costruttore (Stellantis, ndr). Così, dopo aver contattato la cinese BYD, il governo italiano starebbe trattando anche con Tesla, dalla quale fino ad ora ci sarebbero stati «riscontri molto positivi».

Il dialogo con l’azienda di Musk andrebbe avanti “da mesi” e in nostro favore giocherebbe il fatto che sarebbe saltata l’espansione della GigaFactory in Germania, sicché è altamente probabile che venga costruita una nuova fabbrica in un altro paese dell’Unione.

Italia e Tesla trattano per una fabbrica nel Bel Paese

Cosa bolle in pentola

Anche se diverse indiscrezioni da tempo puntano alla Spagna come destinazione più probabile per l’espansione delle fabbriche Tesla in Europa, non è escluso che alla fine si possa decidere anche per l’Italia. «Le case automobilistiche che al momento non producono in Europa guardano con interesse al nostro mercato consapevoli del fatto che, come aveva indicato lo stesso presidente Draghi, dovremo necessariamente tutelare il mercato interno dalla concorrenza».

In poche parole appare sempre più probabile che l’indagine dell’UE sulle sovvenzioni di Stato che la Cina riconosce ai produttori di auto nel Paese si possa concludere con l’imposizione di pesanti dazi sulle auto importate. Da una decisione del genere quindi l’Italia ne beneficerebbe perché di fatto costringerebbe i produttori esteri interessati all’Europa a produrre le auto direttamente nel Vecchio Continente.

Cybertruck ha cinque caratteristiche mai viste su altre Tesla

Gli obiettivi

L’obiettivo è quello di arrivare a produrre almeno 1.300.000 veicoli in Italia, soglia individuata dal governo «come necessaria alle esigenze del mercato interno e delle oltre 5.500 imprese della filiera allargata della componentistica, che danno lavoro a un milione e 200 mila persone».

La notizia va comunque presa con cautela, anche perché sono diversi i governi che da tempo immemore cercano di convincere Tesla a costruire una delle sue fabbriche nel loro territorio, ma molto spesso il corteggiamento non arriva a buon fine.

Tutti gli articoli che parlano di Elon Musk sono disponibili da questa pagina invece per le novità Tesla si parte da qui.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Sconto pazzesco del 22% per iPhone 14 da 256 GB, solo 899€

iPhone 14 128 GB scontato di 220 euro su Amazon

Su Amazon torna in sconto e va vicino al minimo di sempre l'iPhone 14 nel taglio da 128 GB. Lo pagate 679 € invece che 870 € in quasi tutti i colori

Ultimi articoli

Pubblicità