fbpx
HomeHi-TechAudio / Video / TV / StreamingiTunes Match: il tutorial per migliorare la qualità  dei brani abbinati con...

iTunes Match: il tutorial per migliorare la qualità  dei brani abbinati con le Playlist smart

Come molti sanno il servizio iTunes Match, disponibile da Aprile in Italia con un abbonamento annuale di 24,99 Euro  offre a chi si iscrive la possibilità di trasformare i propri archivi MP3 a basso bitrate e bassa qualità in archivi AAC da 256 kbs di fatto “condonando” precedenti importazioni o acquisizioni da fonti non meglio specificate. Ma compiere questa operazione traccia per traccia è un processo molto lungo.

Grazie ad uno degli oltre 30 trucchi che troviamo nelle App “Trucchi & Segreti Edizione iPhone e iPod touch”” e “Trucchi & Segreti Edizione iPad” che qui riportiamo per concessione di Apto saremo in grado di automatizzare il processo.

Se nella nostra libreria iTunes abbiamo brani con un basso bitrate (Il bitrate di una canzone è verificabile dal menù Archivio –> Informazioni), iTunes Match ci offre la possibilità di migliorarne la qualità, portandola a 256 Kbps, purchè lo stesso brano sia stato abbinato da iTunes Match.

L’operazione si può svolgere in massa, convertendo tutta la musica a bassa qualità.  Prima di svolgere questa operazione è opportuno creare una copia di back up di tutta la musica.

Una volta eseguito il backup, andiamo i iTunes su Mac o PC e poi scegliamo Archivio –> nuova playlist smart… e aggiungiamo le seguenti condizioni premendo di volta in volta il bottone [+]: Tipo di Supporto –> MusicaFrequenza bit –> è inferiore a 256 kbps,  stato iCloud –> è abbinato.

Controlliamo che in alto nella finestra sia selezionato il checkbox con Attieniti a tutte le seguenti regole.

upload1

Facciamo click su OK; nella playlist che abbiamo creato apparirà tutta musica che è disponibile su iTunes in formato 256 Kbps ma che sul nostro disco è a qualità inferiore. 

Dopo avere controllato di nuovo di avere fatto il backup passiamo ad eseguire i passi per avere i brani a 256 Kbps e entriamo nella Playlist smart, evidenziamo tutte le canzoni e facciamoAlt+cancella (su PC scegliamo maiuscole cancella) e, avendo cura di NON selezionare il checkbox “Elimina anche questo brano da iCloud”, cancelliamo tutti i brani spostandoli nel cestino.

La musica non sparirà da iTunes, ma sarà contraddistinta dalla caratteristica nuvoletta di iCloud. Evidenziamo tutti i brani e facciamo click tenendo premuto il tasto destro del mouse o ctrl+click e selezioniamo dal menù “Download” e tutti i brani saranno scaricati in versione 256 Kbps.

Se abbiamo comprato canzoni da iTunes piuttosto indietro nel tempo, è possibile che dobbiamo ripetere l’operazione con una Smart Playlist che avrà come opzione, (al posto di stato iCloud è abbinato), stato iCloud è acquistato.

Apple in passato forniva da iTunes brani da 128 Kbps. Possiamo anche creare una smart Playlist che tiene conto di tutte e due le condizioni.

Andiamo in Archivio –> Nuova Playlist smart…; aggiungiamo le seguenti condizioni: Tipo di Supporto –> MusicaFrequenza Bit –> è inferiore a 256 kbps; invece di fare click su “+” premiamo “Alt“; l’icona “+” del pannello per la creazione delle playlist Smart diventerà “” permettendoci di creare combinazioni di variabili. A questo punto selezioniamo Alcuni dei seguenti sono veri:  e poi aggiungiamo con il tasto [+], stato iCloud –> è abbinato; stato iCloud –> è acquistato.

macro2

Diamo un nome alla nostra Playlist smart e procediamo come sopra per cancellare solo localmente le tracce e poi scaricarle da iCloud.

Se questo suggerimento vi è piaciuto potete trovare altri 30 consigli su iTunes Match in combinazione con Mac, PC e soprattutto iPhone, iPad e iPod touch sulle applicazioni Universal “Trucchi & Segreti Edizioni iPad” e “Trucchi & Segreti Ediz. iPhone e iPod touch” disponibili su App Store.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial