Capo, la geniale app per musicisti per Mac e iOS ora in italiano

Capo, la geniale app per musicisti è pronta per la Touch Bar

Capo sfrutta la Touch Bar dei MacBook Pro: apprezzata dai chitarristi e non solo, permette di rallentare e spostare di tonalità un brano per imparare a suonarlo o trascriverlo. Per Mac, iPhone e iPad

Capo 3 per Mac è un software molto interessante del quale abbiamo parlato più volte. È uno strumento commerciale molto apprezzato dai chitarristi e non solo, poiché consente di rallentare o spostare di tonalità un brano consentendo di imparare a suonarlo o trascriverlo.

Nelle precedenti versioni Gli sviluppatori hanno aggiornato l’applicazione integrando il supporto per la Touch Bar dei MacBook Pro fine 2016 e altre funzionalità che migliorano ancora nel complesso il programma. Sui nuovi MacBook Pro la Touch Bar può essere sfruttata per interventi sui brani, anche per accedere velocemente a funzionalità di riproduzione, controlli quali volume, pause e altro ancora.

Capo, la geniale app per musicisti è pronta per la Touch Bar

Con l’aggiornamento di Luglio 2018 sono arrivate importanti novità come la traduzione in 7 lingue compreso l’italiano, l’introduzione della modalità Accordi di pianoforte Semplice con la visualizzazione degli accordi utilizzando gli schemi della tastiera familiari, il miglioramento della visualizzazione degli accordi chitarra migliorata e coerente tra le applicazioni iOS e macOS. 

In più ora è possibile navigare tra gli accordi utilizzando le frecce a sinistra e destra quando è selezionato un accordo e ora le modifiche alla visualizzazione degli accordi  sono animate.

Cosa si può fare con Capo

Con il software Capo per Mac è possibile eseguire in loop una sezione, modificando in modo accurato inizio e fine delle ripetizioni e salvare i progetti in file. Il brano è mostrato sotto forma di spettrogramma, permettendo di visualizzare a colpo d’occhio tutto ciò che viene suonato o evidenziare alcune parti. I suoni che ci interessano possono essere riportati sotto forma di tablatura consentendo la veloce trascrizione di parti. L’applicazione è in grado di rivelare e inserire i nomi degli accordi, offrendo la possibilità di intervenire manualmente dove gli algoritmi del software dovessero sbagliare.

L’applicazione Capo disponibile su Mac App Store a 54,99 euro. Il requisito minimo è un Mac che funziona con OS X 10.11 o versioni successive.

Capo Touch per iOS

Gli sviluppatori mettono a disposizione anche  Capo touch per iOS, app per iPhone e iPad che integra molte delle funzionalità presenti sulla versione per Mac.

L’app per iOS consente di scegliere un brano dalla libreria iTunes, analizzarlo determinado tempo e tonalità, riprodurlo a varie velocità (senza alterare il pitch), consentendo di comprendere i passaggi più complessi e ricostruire anche gli assoli più veloci.

Anche nella versione iOS troviamo l’editor con lo spettrogramma, le funzioni per appuntare aree e creare loop, funzioni per aggiungere accordi, strumenti per l’equalizzazione del brano, filtri per eliminare la voce, funzionalità di sincronizzazione con iCloud per avere gli stessi brani sui dispositivi iOS e Mac. Non sono presenti tutte le funzioni che si trovano sulla versione Mac, anche per limiti intrinseci che impediscono di elaborare sonorità più complesse, ma le più importanti ci sono tutte.

Capo Touch richiede iOS 9.3 o successivi, è compatibile con iPhone, iPad e iPod touch è gratuita con acquisti in App e la trovate sull’App Store iOS.