L’Apple Watch 2 integrerà GPS, barometro e migliorie all’impermeabilizzazione

Secondo l'analista Ming-Chi Kuo di KGI, entro la fine dell’anno arriveranno due nuove Apple Watch: una prima variante con migliorie modeste e una seconda con GPS, barometro e altri elementi.

Apple Watch

Apple pianifica il rilascio di due versioni di Apple Watch per la seconda metà del 2016: una variante che consiste in un update di minore portata e un “Apple Watch 2” con incluso GPS, barometro e altri elementi. È quanto riferisce l’analista Ming-Chi Kuo di KGI in una nota inviata agli investitori riportata da AppleInsider.

Secondo l’analista, noto per azzeccare con regolarità e precisione ciò che riguarda le novità di Apple, Cupertino presenterà nella seconda metà del 2016 due nuovi Apple Watch integrando migliorie modeste rispetto agli attuali. Apple prevede un primo aggiornamento dell’attuale gamma di Apple Watch, senza grandi differenze dal punto di vista estetico ma con migliorie quali l’uso di un processore fabbricato da TSMC con tecnologie a 16nm. Miglioramenti importanti sono previsti per quanto riguarda l’impermeabilizzazione.

È altresì prevista una versione denominata “Apple Watch 2” con design del tutto simile all’attuale ma con integrate funzionalità quali GPS e barometro. Sono previste migliorie anche per quanto riguarda la batteria; le dimensioni del dispositivo e l’integrazione di nuove funzioni impedirebbero di ridurre ulteriormente lo spessore dello smartwatch.

Secondo Kuo nel 2017 Apple non cambierà il form factor dell’Apple Watch, anno nel quale potrebbero essere integrate tecnologie quali il supporto per la connessione dati LTE indipendente. Cambiamenti molto più radicali potrebbero arrivare nel 2018, con varie funzionalità sul versante salute che attendono l’approvazione della Food and Drug Administration (FDA), l’agenzia governativa statunitense che si occupa – tra le altre cose – della regolamentazione di attrezzature mediche. Con i nuovi Apple Watch, Kuo prevede per l’anno fiscale 2016 di Apple spedizioni tra i 10 e gli 11 milioni di unità, in crescita rispetto ai 7/7.5 milioni di unità dell’anno precedente.

Applewatches