L’iMac Pro può essere configurato con 256GB di RAM ma solo in fase di ordine

Da alcuni giorni è possiible ordinare gli iMac Pro portando la RAM fino a ben 256GB, Questa (costosa) opzione, spiega Apple, è possibile solo in fase di ordine. Successivamente i centri di assistenza non potranno modificare la quantità di memoria RAM di serie.

iMac Pro ricondizionato, per la prima volta in USA con risparmi fino a 1.400 dollari

L’iMac Pro può essere configurato in fase di ordine con processori di vario tipo (8-core, 10-core, 14-core, 18-core), con processore grafico Radeon Pro Vega 56 con 8GB di memoria HBM2, oppure processore grafico Radeon Pro Vega 64 con 16GB di memoria HBM2, o ancora processore grafico Radeon Pro Vega 64X con 16GB di memoria HBM2.

In fase di ordine è come sempre possibile scegliere la RAM: 32GB, 64GB, 1289GB e, da qualche giorno, anche 256GB. La memoria RAM di iMac (moduli ECC DDR4 a 2666MHz), non è accessibile dall’utente. È pertanto bene valutare in fase di ordine quella necessaria, richiedendo l’espansione al momento dell’acquisto.

Per l’espansione di memoria a 256GB, riferisce Macrumors, Apple sfrutta quattro moduli da 64GB cadauno. In un documento interno distribuito ai tecnici degli Apple Store e ai Centri Assistenza Autorizzati, Apple spiega che la nuova configurazione da 256GB è possibile solo ordinando i modelli di iMac Pro con questa configurazione specifica Non è chiaro il perché di questa affermazione ma appare evidente che sia gli Apple Store, sia i centri di assistenza non potranno successivamente proporre aggiornamenti per la RAM (come possibile per altre quantità di memoria RAM). Anche un vendor di terze parti come OWC che da tempo offre memorie per Mac a prezzi più accessibili di quelli Apple, non potranno offrire moduli specifici.

Configurazione iMac Pro

L’iMac Pro base con processore Intel Xeon W 8-core a 3,2GHz (Turbo Boost fino a 4,2GHz), grafica Radeon Pro Vega 56 e 32GB di RAM è venduto sul sito Apple 5.599,00 euro. Per portare questa macchina a 256GB di RAM bisogna aggiungere ben 6240,00 euro. È come sempre possibile espandere la memoria degli iMac non pro da 27″ (anche i nuovi presentati pochi giorni addietro) con kit di terze parti di Crucial, OWC e altri vendor, che offrono kit di espansione a prezzi molto più bassi rispetto a quelli Apple.

Le varie opzioni sono disponiibli in fase di ordine sul sito Apple.