HomeMacityFinanza e MercatoMacBook Pro, la produzione si normalizzerà a luglio

MacBook Pro, la produzione si normalizzerà a luglio

Purtroppo chi ha ordinato un MacBook Pro 2021 da 14 o 16″ tra marzo e maggio conosce bene la situazione: la brutta notizia è che, secondo quanto emerge dalla catena di approvvigionamento Apple in Cina, servirà ancora tempo prima che il livello di produzione e disponibilità dei portatili torni a quello pre-Covid, secondo gli osservatori forse questo avverrà solamente nel mese di luglio.

È noto come limitazioni e chiusure complete in Cina per il Covid abbiano rallentato o interrotto completamente la produzione negli stabilimenti di circa la metà dei 200 principali fornitori Apple. Ma anche se in qualche area la situazione sta migliorando e le attività sono in lenta ripresa, l’unico assemblatore Quanta dei MacBook Pro 2021 risulta operativo negli stabilimenti di Shanghai solamente per il 10-20% della capacità produttiva totale.

Negli scorsi giorni sono esplosi i tempi di attesa per chi ordina MacBook Pro 14” e 16”, con alcuni modelli indicati in arrivo solo a giugno inoltrato, se non addirittura nel mese di luglio. Questo anche per alcuni utenti che li avevano ordinati a marzo o aprile, poi informati da Apple per un posticipo fino a maggio, a cui è seguito un secondo posticipo fino a giugno o luglio.MacBook Pro, la produzione si normalizzerà a luglio

I fornitori in Cina faticano a reclutare forza lavoro e manodopera, questo anche perché solo gli operai delle linee di assemblaggio e i dipendenti che vivono e dormono all’interno degli stabilimenti sono autorizzati a tornare al lavoro.

Ma blocchi e limitazioni per Covid colpiscono anche viaggi e trasporti di merce. Secondo quanto riporta DigiTimes numerosi prodotti, si presume anche spedizioni di componenti per MacBook Pro e portatili usciti dalle linee produzione, sono bloccati nelle navi container in lunga attesa per poter entrare nei porti di destinazione. Una serie di problemi e complicazioni logistiche che a sua volta rallentano la produzione.

Ricordiamo che Tim Cook e Luca Maestri hanno annunciato problemi di forniture dovuti a chiusure e scarsità di chip per questo trimestre in corso, prevedendo un calo di fatturato di Apple.

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 256 GB a 617 €, minimo storico con sconto del 25%!

In offerta con sconto del 25% su Amazon il più recente Mac mini con processore M1 con SSD da 256 GB. Lo pagate solo 617 €, il minimo assoluto mai visto per questo computer
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial