Motorola Razr, il mito dei telefonini a conchiglia tornerà come smartphone pieghevole

Era il più sottile, uno dei più eleganti in assoluto e anche il più ambito: il leggendario telefonino a conchiglia Motorola Razr che ha segnato l’era dei telefoni cellulari prima della rivoluzione iPhone, sembra tornerà sotto forma di smartphone con schermo pieghevole

Motorola Razr, il mito dei telefonini a conchiglia tornerà come smartphone pieghevole

Tutti lo conoscevano e praticamente tutti lo desideravano: prima della rivoluzione iPhone Motorola Razr era senza dubbio il telefonino a conchiglia più desiderato e venduto, un nome leggendario che il costruttore sembra impiegherà di nuovo, questa volta per presentare uno smartphone pieghevole. Anche in passato erano emerse voci in questo senso, ma questa volta il ritorno sembra più probabile.

Lanciato a partire dal 2004 risollevò la società da una profonda crisi: Motorola Razr era il telefonino più sottile al mondo, caratterizzato da un design moderno e altamente riconoscibile. Come quasi tutti i telefonini a conchiglia dell’epoca, offriva un piccolo schermo esterno da 96 x 80 pixel per mostrare l’ora e anche per poter leggere il nominativo delle chiamate in entrata senza dover aprire il terminale.

Invece all’interno si trovava lo schermo principale, un display da 2,2 pollici con risoluzione di 176 x 220 pixel. Naturalmente nella parte interna della scocca inferiore si trovava l’immancabile tastierino alfanumerico, soppiantato negli smartphone con schermo touch.
Motorola Razr, il mito dei telefonini a conchiglia tornerà come smartphone pieghevolePurtroppo i dettagli tecnici del nuovo Motorola Razr per il momento non sono ancora anticipati, ma l’arrivo di un nuovo erede con questo nome è indicato dal Wall Street Journal, quindi una indiscrezione decisamente attendibile. Per il ritorno Lenovo – Motorola sembra stia ultimando i test di un terminale al passo con i tempi e le tecnologie attuali. Si tratterà così di uno smartphone Android che, per continuare a proporre lo storico chassis a conchiglia, sfrutterà uno schermo pieghevole, quindi un display di ultimissima generazione e molto costoso.

Questo sembra contribuirà non poco a far lievitare i costi di produzione e di conseguenza anche il prezzo finale di vendita. Secondo l’autorevole testata finanziaria sarà commercializzato inizialmente solo negli USA in quantità limitate tramite Verizon al prezzo atteso di ben 1.500 dollari.

Il 2019 sembra sarà l’anno degli smarpthone pieghevoli: in Cina è già disponibile il primo in assoluto, mentre da Samsung sono attese novità e anche il lancio del suo primo smartphone pieghevole.