MWC 2012: Wyse presenta Pocket Cloud Explore per il controllo della Cloud personale

MWC 2012: Wyse presenta Pocket Cloud Explore per il controllo della Cloud personale
Wyse getta un ponte tra la connettività delle diverse piattaforme sia hardware e software.

L’internet finalmente pervasivo ed le linee ad alta velocità rendono più che una possibilità le strategie di Cloud. Tra le tante proposte, Wyse ha presentato PocketCloud Explore: una nuova applicazione che permette di ritrovare file e documenti nel proprio Cloud personale. Disponibile subito per iPhone e tra breve per iPad.

Wyse ha una pluriennale esperienza nel settore del computing delocalizzato: al Mobile World Congress abbiamo assistito alla dimostrazione della PocketCloud personale interpretata dalla società.

Il software PocketCloud Explore va ad integrarsi con il pacchetto PocketCloud Web, permettendo all’utente di estendere il proprio Cloud privato a partire da uno spazio web pubblico. La combinazione di tutte le soluzioni della casa muovono nella direzione comune di trovare, gestire, modificare i propri file senza doverli necessariamente avere con sé. 

Ad ogni dispositivo può essere associata una policy di sicurezza, potendo controllare da un’apposita dashboard sia la localizzazione, i programmi installati, le informazioni correlate. 

I pacchetti sono attualmente disponibili in una versione free, con determinate limitazioni, ed una più ricca PRO senza limiti sulle dimensioni di trasferimento dei file, dei client gestibili. Tutti i programmi si possono arricchire in un secondo momento grazie a moduli in-App acquistabili a seconda delle esigenze.