fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Nuove conferme: vendite iPhone X scarse, Samsung taglia la produzione di OLED

Nuove conferme: vendite iPhone X scarse, Samsung taglia la produzione di OLED

[banner]…[/banner]

Si rincorrono nuovamente in rete le voci secondo cui le vendite di iPhone X starebbero mettendo di malumore Samsung. Già, perché il colosso sud coreano sarebbe stato costretto a tagliare la produzione di display OLED per il terminale di Cupertino del decimo anniversario.

Samsung si aspetta che i suoi profitti operativi derivanti dalla produzione di pannelli sia pronta a frenare; così almeno indicano alcuni analisti intervistati da Bloomberg. Il costo dei pannelli OLED incide in modo significativo sul prezzo dei terminali, per questa ragione è impiegato dai colossi con ampi budget come Apple, Samsung e LG ma non ancora da Oppo, Vivo, Xiaomi e Huawei. È una delle ragioni per cui iPhone X ha un costo particolarmente elevato, superiore ai 1000 euro.  Se si effettua un paragone tra gli schermi LCD impiegati su iPhone 8 e quelli OLED di iPhone X, si scopre che il costo stimato di ciascuna singola unità è, rispettivamente, ammontante a 52 e 110 dollari.

Già lo scorso mese Nikkei aveva riferito che Samsung si apprestava a dimezzare la produzione di pannelli OLED, proprio in risposta alle vendite inferiori alle previsioni di iPhone X. La relazione, almeno allora, fu accolta con scetticismo, in parte perché la pubblicazione citava fonti anonime. Ora però anche Bloomberg sembra corroborare questo andamento.

Dal canto suo, il CEO di Apple, Tim Cook, ha riferito invece che iPhone X è stato l’iPhone più venduto per ciascuna settimana dal lancio, anche se il parametro di riferimento si limitava ad iPhone 8. Non si ha dunque un vero e proprio parametro di riferimento per comprendere se le voci inerenti alla riduzione della produzione dei pannelli OLED da parte di Samsung sia vera o meno. Al momento non ci sono prove tangibili, ed è anche vero che la produzione di una componente iPhone può essere legata al particolare periodo: un calo anche sensibile dopo la stagione natalizia risulta perfettamente in linea con l’andamento dei prodotti di elettronica di consumo che storicamente frenano nei primi mesi dell’anno.
Dalle varie interviste di Bloomberg a specialisti di schermi e analisti emerge uno scenario OLED non particolarmente brillante: la tecnologia oltre che costosa non è esente da problemi, come confermano i Google Pixel 2 con problemi di resa dei colori e anche di burn-in, la persistenza delle immagini.

Con l’arrivo di iPhone X il settore prevedeva l’adozione su larga scala: i costruttori, Samsung in testa, hanno incrementato investimenti e produzione, ma l’era OLED stenta ancora ad arrivare. Ora il previsto boom è stato posticipato alla fine di quest’anno o addirittura al 2019, mentre nel panorama tecnologico si sta affacciando il possibile sostituto, ovvero gli schermi MicroLED.

Questi ultimi sono più luminosi e consumano meno energia degli OLED e non risentono degli stessi problemi tecnici, ma per il momento sono più difficili e molto più costosi da produrre. Per alcuni gli OLED potrebbero venire soppiantati dai MicroLED ancora prima di raggiungere la grande diffusione, ma gli addetti ai lavori non si spingono a tanto: sembra che per per il passaggio delle consegne saranno necessari ancora 3-5 anni.

Offerte Speciali

Apple Watch 4 GPS da 44 mm: solo 379,99  Euro

Apple Watch 4 GPS da 44 mm in sconto: solo 379,99 Euro

Su Amazon comprate Apple Watch 4 GPS in forte sconto. Solo 379,99 euro per la versione da 44mm
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,423FansMi piace
95,280FollowerSegui