Nuovo Mac mini e MacBook Air con display Retina a ottobre?

Secondo Bloomberg Apple si appresterebbe finalmente ad aggiornare il Mac mini. Confermata anche la voce dell'arrivo di un nuovo MacBook Air da 13" con schermo Retina.

Mac mini

Apple si appresterebbe finalmente ad aggiornare il Mac mini ma il target di riferimento sarebbero i professionisti e non chi è alla ricerca di una macchina desktop dal costo relativamente basso. Lo riferisce il solitamente affidabile Mark Gurman di Bloomberg evidenziando l’arrivo di un update per il Mac mini a circa quattro anni di distanza dall’ultimo aggiornamento, oltre all’arrivo di un MacBook Air da 13″ con schermo Retina.

In modo simile al Mac mini Server che è stato rimosso dai listini a fine 2014, il nuovo Mac mini avrebbe come target aziende che hanno bisogno di una macchina senza grandi capacità di storage di serie ma potrebbe essere interessanti anche per gli sviluppatori di app. Per fare “colpo” sui professionisti Apple avrebbe intenzione di includere ovviamente un veloce processore di nuova generazione e offrire varie opzioni per lo storage.

Gli attuali Mac mini sono disponibili in varianti con Intel Core i5 dual-core a 1,4GHz (Turbo Boost fino a 2,7GHz), Intel Core i5 dual-core a 2,6GHz (Turbo Boost fino a 3,1GHz), Intel Core i5 dual-core a 2,8GHz (Turbo Boost fino a 3,3GHz), le ultime due varianti configurabili con Intel Core i7 dual-core a 3,0GHz. La macchina base attuale integra un tradizionale Disco rigido da 500GB e le varie opzioni prevedono Fusion Drive da 1TB o con unità flash (SSD) da 256GB, 512GB o 1TB. La memoria RAM degli attuali modelli parte da 4GB (LPDDR3 a 1600MHz) e la macchina è configurabile con 16GB di memoria. Sul versante grafico abbiamo l’Intel HD Graphics 5000 (modello base) o Intel Iris Graphics.

I nuovi processori di Intel potrebbero permettere di avere un mini con supporto fino a 32GB di RAM. Non è chiaro se l’aspetto esterno (scatolotto di 3.6cm x 19.7cm x 19.7cm) verrà cambiato. Possiamo ipotizzare il supporto per nuove porte, incluse porte Thunderbolt 3 con attacco USB-C e la versione aggiornata della porta HDMI con supporto per risoluzioni ancora più elevate delle attuali (1080p fino a 60Hz, 3840×2160 a 30Hz o 4096×2160 a 24Hz). Per differenziare il nuovo modello dai precedenti, Apple potrebbe ridurre ulteriormente le dimensioni dello chassis oppure cambiare il colore del guscio in alluminio e passare al grigio siderale visto sull’iMac Pro.

Vista posteriore Mac mini

Bloomberg riferisce anche dell’arrivo di un nuovo MacBook Air da 13″, indiscrezione già sentita nelle passate settimane, con voci che parlano di una macchina “entry-level” o dai costi contenuti rispetto ai MacBook Pro. Le ultime indiscrezioni riferiscono di una macchina che ha come target gli utenti alla ricerca di un portatile non eccessivamente costoso, ma anche le scuole che comprano laptop in serie.

Secondo le fonti di Gurman il design del nuovo Air sarà simile all’attuale ma è prevista una cornice più sottile intorno allo schermo e la macchina si differenzierà per la presenza di un display Retina.

Apple potrebbe presentare i nuovi Mac a inizio ottobre, dopo gli annunci relativi ai nuovi iPhone 2018, iPad e Apple Watch previsti per metà settembre.