fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Panasonic ALL9, in prova lo speaker multiroom

Panasonic ALL9, in prova lo speaker multiroom

ALL9 è uno speaker multiroom di Panasonic adatto ad essere utilizzato in diverse situazioni: direttamente da uno smartphone via Bluetooth, con controllo sincronizzato via Wi-Fi o Ethernet tramite App per la gestione multiroom, in autonomia grazie ai servizi come Spotify o oppure anche banalmente con connessione analogica ad una sorgente audio.

Un vero tuttofare quindi, che unisce alla praticità di un diffusore Bluetooth un network privato Panasonic per gestire più unità all’interno della stessa rete, controllabili dall’App.

Foto 11

All9 il monolitico

L’aspetto esteriore dell’ALL9 è quello di un monolito orizzontale: la parte frontale è totalmente coperta dal tessuto che protegge i diffusori interni, ad eccezione delle due fasce superiore e inferiore di plastica grigia.

La parte posteriore è sostanzialmente un pannello di plastica nera dove, nella parte bassa, emergono i connettori per l’alimentazione, l’ingresso analogico e una presa Ethernet (il diffusore funziona sia in wireless che tramite rete cablata).

I pulsanti sono presenti nella parte superiore: questi sono divisi tra sei pulsanti di preset, tre per la scelta del tipo di ingresso e uno per l’accensione.

I pulsanti sono accompagnati da piccole luci led blu o arancioni, che illustrano il funzionamento e lo stato del sistema.

La descrizione esterna del diffusore finisce qui, nel senso che non ci sono altre caratteristiche da descrivere, se non che il peso è ridotto se considerato quanto appare dalle foto, e che posizionato su una superficie la parte frontale sta leggermente inclinata, probabilmente per meglio accompagnare l’audio quando posizionato sul pavimento.

Foto 13

Connessioni multiple

Abbiamo effettuato la prima connessione al device utilizzando Bluetooth: tutto è andato liscio, serve seguire un po’ le istruzioni per posizionare il diffusore in Pairing, ma se avete qualche esperienza con un paio di device, potete anche farlo senza leggere alcunché.

In questo modo si è connesso tranquillamente praticamente con tutto quello a cui l’abbiamo messo alla prova, dall’iPhone al Mac sino da un device Android, senza battere ciglio.

Le cose si fanno però più interessanti utilizzando l’App di Panasonic che in pratica permette di gestire diversi altri parametri del diffusore in remoto: all’inizio serve collegarsi al Wi-Fi dell’All9, per poi allacciarlo alla rete comune, affinché diventi autonomo.

Una volta messo in rete l’ALL9 è capace di suonare brani provenienti da diverse sorgenti: possiamo inviare brani prelevati localmente dalla memoria dell’iPhone, oppure attingere ad alcuni servizi presenti.

Da sola l’App propone sorgenti interessanti come Spotify o AllPlay Radio, ma grazie alla presenza di un NAS Austor abbiamo potuto provare anche servizi come Emby, qui gratuito ma che ha dato risultati non impeccabili con diversi blocchi, peccato che l’App non veda player più famosi come Plex, tramite i quale attingere alla nostra musica in streaming.

IMG_2666

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Airpods 2 ad un prezzo “cinese”: 110,69 euro. È il più basso di sempre!

Su Amazon gli AirPods 2 scendono al minimo storico: solo 110,69 euro, il prezzo di discrete cuffiette cinesi
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,705FansMi piace
93,889FollowerSegui