Il parabrezza della Apple Car sarà uno schermo touch gigante?

Secondo un analista al posto del parabrezza nella vociferata Apple Car potrebbe esserci un gigantesco touchscreen. Indiscrezione o un esercizio di disorientamento di Apple per confondere i costruttori di autoveicoli?

Apple Car

Un analista di Global Equities Research afferma in alcuni appunti di sue note che la Mela è alla ricerca di qualcosa per sostituire il parabrezza e che al posto di questo nella vociferata Apple Car potrebbe esserci un gigantesco touchscreen.

L’analista Trip Chowdhry afferma che Apple sta creando “un dispositivo del tutto nuovo” che potrebbe misurare fino a 50″ e integrate funzionalità “Heads Up”: visori a sovrimpressione che permettono la visualizzazione di dati (ad esempio velocità, temperatura, spie) senza dover costringere lo sguardo a soffermarsi sui vari strumenti nell’abitacolo.

La costruzione di un pannello da 50″ potrebbe rivelarsi non semplice ma un problema non troppo complicato per la società che vanta la migliore catena di fornitori al mondo.

Un display touchscreen al posto di un tradizionale parabrezza permetterebbe di visualizzare al volo informazioni di vario tipo sulla linea di osservazione del guidatore, senza che questo debba staccare gli occhi dalla strada per guardare il display in plancia. I contenuti potrebbero materializzano sul vetro, tenendo conto di vari fattori (es. velocità e altri pericoli) sempre e comunque permettendo di mantenere lo sguardo focalizzato sui riferimenti stradali.

Roger Lanctor, analista di Strategy Analytics, nota che tutto quello descritto nella nota di Chowdhry è stato già sfruttato da alcuni produttori di auto e che non sarebbe niente di nuovo; quest’ultimo arriva a parlare della nota di Chowdhry come un “esercizio di disorientamento di Apple”, forse una tecnica per confondere i costruttori di autoveicoli.

Il Guardian recentemente ha pubblicato quelle che afferma essere parti di una mail he un dirigente della Mela avrebbe inviato a un circuito di prova per auto senza guidatore (i gestori del circuito GoMomentum) chiedendo informazioni su quando la pista sarebbe stata libera, in modo da poterla usare per dei test.

AppleCares