fbpx
Home Recensioni Recensione Akaso Dashcam V1, dashcam con GPS per mettersi in viaggio in...

Recensione Akaso Dashcam V1, dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

Considerando che siamo nel pieno della stagione estiva, con molti utenti che in questi giorni si mettono in auto per le tanto agognate ferie, tra gli accessori tecnologici da non dimenticare vi segnaliamo sicuramente una dashcam. Dopo aver essere rimasti piacevolmente sorpresi dall’action cam 4K Akaso, abbiamo anche testato la dash cam Akaso V1. Ecco come è fatta e cosa ne pensiamo.

All’interno della confezione di vendita c’è tutto l’occorrente per poterla utilizzare. Oltre alla dash cam anche sue supporti per il parabrezza, due pellicole elettrostatiche sul quale attaccare il supporto con adesivo 3M, cavo di alimentazione/ricarica per accendi sigari, e secondo cavo USB-Mini USB. Inclusa in confezione anche una MicroSD da 16 GB e 5 clip adesive per mantenere il cavo ordinato, senza che penzoli all’interno dell’abitacolo.

Come è fatta

La dash cam ha una forma particolare, quasi piramidale, senza la punta. Sul frontale il display LCD da 1,5 pollici, non touchscreen e quattro tasti funzione posti al di sotto dello schermo. Sul lato, oltre all’ingresso per la ricarica Mini-USB, anche l’ingresso per la MicroSD e il pulsante WiFi per il collegamento della cam allo smartphone. Ancora, sempre sui lato, il cavo accensione spegnimento, il microfono e un piccolo pulsantino per il reset della periferica.

Akaso Dashcam V1, la dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

A livello di caratteristiche tecniche, l’occhio della dash cam propone un angolo di visione di 170 gradi, e possibilità di registrare video FullHD o con risoluzione 1728 x 1296P. Naturalmente, la periferica offre anche la visione notturna, per riprese durante i viaggi serali o, comunque in assenza di luce naturale.

Akaso Dashcam V1, la dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

Installazione

Dopo aver fissato la pellicola elettrostatica al parabrezza è possibile applicare il supporto con adesivo 3M che reggerà il peso della dashcam. A questo punto è sufficiente collegare il cavo di alimentazione e il cavo all’accendisigari. In confezione anche 5 piccole clip adesive per mantenere ordinato il cavo ed evitare che dia fastidio all’interno dell’abitacolo o, peggio ancora, che penzoli dal vetro anteriore fino alla presa di alimentazione.

Akaso Dashcam V1, la dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

Come funziona

Come altre cam dello stesso genere, si accende automaticamente nel momento in cui si accende l’automobile. Non si tratta, ovviamente, di magia, ma la dashcam prenderà l’energia necessaria dalla batteria. Per accendersi completamente qualche secondo, nulla di problematico considerando che i primi secondi dopo l’accensione si impiegano per uscire dal parcheggio, da un cortile, o comunque per immettersi in strada. Interessante notare come, nel caso in cui sia inserita la MicroSD, la telecamera inizia automaticamente la registrazione.

Akaso Dashcam V1, la dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

Come impostazione predefinita, la telecamera registra brevi clip da 3 minuti e, nel momento in cui la memoria sarà piena, cancellerà automaticamente i file più vecchi. E’ possibile regolare le varie impostazioni richiamando il menù con la doppia pressione del terzo pulsante da sinistra (freccia giù). Qui, oltre a scegliere la risoluzione, si potrà attivare/disattivare il microfono, modificare data e ora, formattare la scheda e molto altro.

Nel momento in cui si spegne l’auto e si rimuove la chiave dal cruscotto, la dashcam si spegnerà e terminerà la registrazione.

Al suo interno è presente anche una batteria, che offre un’autonomia di circa 15 minuti, quindi ideale per le manovre nel parcheggio, ma non per assistervi durante tutto il viaggio.

Come va

La qualità video è molto buona.  Di seguito un piccolo filmato di prova per mostrarvi le qualità della dashcam, così da potervi effettivamente rendere conto di come registra. LA qualità è sicuramente buona anche in considerazione dell’uso che se ne fa. Non serve avere un’immagine da cinema, ma è sufficiente che sia chiara abbastanza da inquadrare esattamente quel che accade sulla strada.

La registrazione è stata effettuata in Full HD a 60 fps, ma la camera può in realtà registrare anche a risoluzione 1728 x 1296P. La qualità è molto buona, l’angolo di campo è ampio (170 gradi) e il livello di dettaglio è tale da permettere di leggere perfettamente la targa di un veicolo che si trova a 10-15 metri di distanza, che è quel che conta davvero in caso di sinistro.

GPS

La particolarità della cam consiste anche e soprattutto nel modulo GPS Integrato. Questo consente alla Dash Cam di tracciare e indicizzare automaticamente ogni viaggio in modo da poterlo rivedere con un semplice tocco. Inoltre, questo modo sarà possibile condividere facilmente il proprio viaggio con gli amici in qualsiasi momento, ovunque ci si trovi.

Akaso Dashcam V1, la dashcam con GPS per mettersi in viaggio in sicurezza

App

Tramite il modulo WiFi di cui è dotata la telecamera è possibile utilizzare lo smartphone per guardare il video in tempo reale catturato dall’occhio della Dashcam. In questo modo lo smartphone funge da secondo schermo, ben più grande e di migliore qualità rispetto a quello di cui gode la telecamera. Da notare che quanto il WiFi è abilitato viene meno l’uso del GPS. Dall’app è possibile, oltre che apprezzare il feed video della camera, anche impostare la risoluzione, la durata di registrazione in loop e, più in generale, gestire interamente le opzioni della telecamera.

L’app da scaricare si chiama Akaso Car, ed è disponibile gratis sia in App Store che su Google Play.

Conclusioni

Questa dashcam ha nel prezzo il suo punto di forza. La qualità delle immagini è sicuramente buona, così come la presenza di una batteria integrata che offre la possibilità di effettuare manovre nei parcheggi senza dover collegare l’alimentazione o di effettuare riprese ad auto spenta.

Fa il suo dovere, anche grazie alla risoluzione Full HD, e all’ampio angolo di campo, offrendo un’ottima visibilità anche di notte. Tra i lati positivi anche la registrazione automatica (con brevi clip e con l’auto-cancellazione dei file più vecchi a memoria piena).

Il modulo GPS integrato è sicuramente un elemento in più, di cui non godono tutte le dash cam in questa fascia di prezzo.

PRO

  • GPS incluso
  • Buona qualità video
  • Batteria integrata
  • Rapporto qualità prezzo
  • WiFi per collegarla allo smartphone

Contro

  • Poco o nulla da segnalare

Prezzo al pubblico

Akaso V1 è normalmente in vendita su Amazon per 69,99 euro, anche se al momento la si può acquistare solo sul sito ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui