Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPad » Recensione Anycast solutions Skingloves 2012/2013: i guanti touch si evolvono

Recensione Anycast solutions Skingloves 2012/2013: i guanti touch si evolvono

Il guanto “touch” non è più semplicemente una idea regalo originale ma rappresenta un elemento indispensabile dell’abbigliamento di chiunque utilizzi uno smartphone o un tablet all’esterno con temperature rigide.

Lo scorso anno avevamo recensito una serie di modelli presentati da Anycast Solutions, tra le prime a presentare guanti con l’intera superficie touch grazie al rivestimento in nanofibre all’argento mentre la concorrenza si limitava a rivestire con la particolare fibra d’argento per la conduttività soltanto le punte di alcune dita.
Ora che anche gli altri produttori hanno presentato modelli “full touch” Anycast ha pensato di fare un passo avanti su due fronti: ampliando la scelta delle finiture e dei colori e rendendo i guanti ancora più caldi e confortevoli con una percentuale di Lana Merino che arriva al 93%.

guanti anycast touch

I tre modelli che abbiamo provato sono in qualche modo rappresentativi di tutte le novità in quanti includono sia una finitura a treccia con buon spessore dedicata al mondo femminile, il guanto classico con il nuovo look e infine quello “super imbottito” che abbina alla superficie esterna touch un rivestimento interno in pile per le giornate più fredde o per la montagna.

La confezione che si serve di un blister trasparente rigido mette in evidenza il contenuto e punta sul fatto che si tratti di prodotti concepiti in Italia con il gusto italiano.
Essendo il guanto un prodotto di abbigliamento che deve seguire le mode ma anche durare nel tempo si sono scelti colori abbastanza classici e abbinabili alle mise invernali.
I guanti recano sulla mano sinistra l’etichetta che serve a riconoscere il produttore ma anche la mano che dovrà indossarli senza fare confusione soprattutto nei momenti in cui avete fretta di proteggervi dal freddo.
Le finiture esterne non indicano a prima vista la funzionalità touch perchè questa è disponibile su tutta l’estensione e anche se non vi segnaleranno come dei touch maniaci con punte di colore differenziato vi permetteranno di indossarli in qualsiasi occasione e utilzzando tutte le “gestures” disponibili sui tablet che non si limitano a 2 o 3 dita.

Qui sotto vedete i tre modelli con la confezione, nei dettagli e all’opera.


Indossiamoli
La diversa finitura e i materiali scelti corrispondono a diverse modalità di utilizzo e si va dalla estrema indossabilità e libertà di movimento del modello classico e di quello con trecce al confort termico estremo ma con più impaccio nell’articolazione del modello con interno in pile.
I nostri modelli campione hanno tutti osservato come il taglio sia perfettamente realizzato e proporzionato cosa che in diversi guanti “tecnologici” non sempre avviene: molto spesso si punta alla funzionalità touch senza un corretto studio ergonomico e qui ad esempio i modelli femminili sono ben distinti nelle proporzioni da quelli maschili.
Il confort termico è eccellente e pure la sensazione tattile: grazie alla presenza della lana Merinos notoriamente piu’ “indossabile” e in grado di offrire maggiori capacità termiche e di traspirazione per la maggiore finezza rispetto al pelo di una pecora comune.

Utilizziamoli
Abbiamo utilizzato i tre modelli di guanti direttamente o attraverso collaboratrici sia con iPhone che con iPad che con una fotocamera comandabile con schermo touch: nessun problema con la maneggiabilità dei dispositivi e con il grip che si esercita su di essi e neppure sulla effettiva capacità di interagire con gli schermi aptici.
Per quanto riguarda la capacità di interazione molto dipende dalle dimensioni dello schermo, dei pulsanti da toccare e dallo spessore del guanto: è chiaro che con il modello imbottito in pile l’interazione con iPhone può essere limitata visto il buon ingombro delle vostre dita mentre con iPad le cose risultano più facili per qualsiasi modello.

Pro: modelli con taglio e finiture di pregio. Interattività su tutta la superificie. Notevole confort termico. Buona scelta di colori a tema classico.

Contro: il modello imbottito permette solo una limitata interazione con gli smartphone.

Conclusione: si tratta di guanti di ottima qualità e finiture a livello di produzioni italiane non touch. Comodi e caldi anche nelle condizioni di freddo più estreme e allo stesso tempo funzionali ed eleganti. Il modello imbottito è ottimo per iPad o tablet ma ha qualche difficoltà a gestire piccoli smarthone.

I prezzi
I modelli che abbiamo provato sono disponibili in diverse taglie e finiture con prezzi che vanno da 34,90 Euro per i modelli classico e a treccia e 39,90 Euro per il modello con imbottitura in Pile. Tutti i prezzi sono Iva Compresa

Potete acquistarli direttamente sul sito di Anycast Solutions. Per visualizzare tutti i modelli nelle rispettive varianti potete accedere al sito www.skingloves.it.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Mac mini M2 Pro in sconto del 21%, risparmiate 330 €

Su Amazon torna in sconto e va al minimo il Mac mini M2 Pro. Ribasso a 1249 €, risparmio da 330 €

Ultimi articoli

Pubblicità