fbpx
Home Macity Apple Outdoor, Auto, Moto e GPS Recensione FitBit Flex, il motivatore da polso per l'attività fisica

Recensione FitBit Flex, il motivatore da polso per l’attività fisica

Fitbit continua a sfornare prodotti. L’azienda di cui nelle passate settimane abbiamo parlato testando il FitBit One, un pedometro evoluto capace di interfacciarsi con il Mac, iPhone e iPad, da qualche settimana ha messo sul mercato un nuovo modello,  concettualmente differente dal precedecessore: FitBit Flex, portato in Italia da Attiva. Anche FitBit Flex è finito sotto la lente di ingrandimento di Macitynet che l’ha messo alla prova per alcuni giorni valutandone le funzionalità e cercando di capirne le particolarità.

CHE COS’E’ FITBIT FLEX
FitBit Flex, come One, è un pedometro fondato su di un giroscopio a tre assi e al suo interno è, probabilmente, molto simile al FitBit One. Esteriormente è invece molto differente. Il One si distingue per lo schermo Oled e il montaggio a clip, il Flex è privo di schermo e si indossa usando un involucro che ha la forma di un bracciale in silicone. Questa differenza si rispecchia anche sulle funzioni. Se One è in grado di fornire in tempo reale una serie di informazioni esplicative (calorie consumate, passi compiuti, piani saliti), Flex comunica con noi con cinque LED che richiamiamo con un doppio tap. La differenza di funzione è la manifestazione più evidente di una differenza concettuale di utilizzo dei due dispositivi.

One è pensato per chi vuole realmente misurare, passo a passo, i progressi compiuti nella sua attività fisica quotidiana FitBit Flex è pensato per chi ha un approccio un po’ meno scientifico e preferisce porsi un target quotidianoin fatto di calorie, passi e distanza, i LED rappresentano, infatti, un sistema per comunicare percentualmente quanta strada abbiamo fatto verso la conquista del nostro target.

fitbit flexCOM’E’ FATTO
Se FitBit One è grande quanto metà di un mignolo, Flex è grande quando la falange di un dito mignolo. Questo piccolo parallelepipedo in plastica si inserisce in un bracciale in silicone (nella confezione ne troviamo di due misure) che viene messo al polso. Lo stile del bracciale, disponibile nei negozi in due colori (azzurro avio e nero) è piuttosto neutro e indossabile senza dare nell’occhio in nessuna occasione. La chiusura sfrutta un non troppo comodo sistema a bottoni ad incastro che comunque lo tiene saldamente in posizione. Il materiale è, apparentemente, di buona qualità, e non ha alcun odore.

FitBit garantisce come “water resistant” il FitBit Flex, questo vuol dire che ci potete fare la doccia e anche andare al mare o in piscina, benché nuotare con esso non ha un gran significato visto che il pedometro non rileva questo tipo di attività. FitBit Flex contiene una batteria che si ricarica con un apposito guscio USB e dura circa cinque giorni (ma noi abbiamo superato abbondantemente i sei). Si tratta di un dispositivo wireless che si sincronizza con il Mac o il PC usando un dongle da collegare alla porta USB. la sincronizzazione con l’iPhone, l’iPad o un dispositivo Android avviene invece attraverso Bluetooth.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,441FansMi piace
95,315FollowerSegui