Recensione Netatmo Presence: illumina e controlla il vostro ingresso via smartphone e Apple Watch

Macitynet ha provato a lungo Netatmo Presence, una telecamera iP controllabile da iPhone o Android che funziona anche da corpo illuminante per l’ingresso principale o secondario del vostro appartamento. Riconosce animali, persone e veicoli.

Quando abbiamo chiesto a Netatmo di provare la sua telecamera da esterno Presence eravamo reduci dal secondo test della sua geniale videocamera Welcome, in grado di riconoscere i volti di chi entra in casa e di funzionare in abbinamento a singoli tag wireless come un sistema di sicurezza versatile grazie alla segnalazione su smartphone e all’accesso via web anche alle registrazioni.

Netatmo Presence
ricalca alcune delle capacità di collegamento e pure il software con la sorella minore ma visto il tipo di installazione ha caratteristiche specifiche che la rendono molto diversa sia per capacità di riconoscimento sia per materiali e tecnologie utilizzate.

Netatmo Presence

Netatmo Presence è in realtà un apparecchio multifunzione che unisce le capacità di sorveglianza di una telecamera collegabile via Wi-Fi al resto dell’impianto a un solido apparecchio per l’illuminazione a tecnologia LED che va montato a un’altezza di circa 2.30 metri in corrispondenza dell’ingresso di casa.

La disponibilità di un solo colore e la forma piuttosto particolare potrebbero essere un fattore discriminante per la scelta del prodotto soprattutto nei casi di installazione successiva alla scelta dell’arredo esterno ma Presence si fa ben volere per tutta una serie di caratteristiche di cui vi parleremo.

Confezione

Netatmo ci ha abituato ormai a confezioni di classe e minimali allo stesso tempo e anche con Presence non si smentisce: il cartone bianco la fa da padrone con ampio spazio al materiale riciclabile. All’interno del box troviamo la telecamera che è un grosso parallelepipedo nero in pesante metallo e grado di protezione IPX7 con abbinata una plastica di ottima fattura che protegge la scheda SD sul fondo, e il frontale con la telecamera e il corpo illuminante costituito da una doppia fila di LED protetta da una schermatura bianca.

Insieme al corpo lampada/telecamera troviamo una staffa (già solidale mediante una vite) ed una placca nera che andrà a coprire e proteggere il collegamento elettrico con dei mammut.

All’interno della scatola troviamo le istruzioni d’uso anche in Italiano e un QR code che ci servirà a identificare in maniera unica la telecamera e a completare la sua installazione.

Installazione della telecamera 

Per i nostri test non potevamo ovviamente forare appositamente il muro intorno all’ingresso di un’abitazione e abbiamo quindi deciso di affiancare Netatmo Presence a un corpo illuminante installato in precedenza utilizzando il suo collegamento per l’alimentazione e sfruttando la capacità di connessione via Wi-Fi per evitare di passare altri cavi dall’esterno all’interno.

La procedura di installazione è molto semplice e, come per Welcome, viene guidata direttamente dall’applicazione che gestisce le telecamere interne ed esterne.

Vediamo la procedura nella galleria qui sotto ricordando che è necessario utilizzare il QR code con l’inquadratura direttamente da parte dell’obiettivo di Presence.

Software e utilizzazione

Il software dedicato alla sicurezza di Netatmo lo abbiamo già analizzato nei precedenti test ma qui l’azienda francese ha fatto un grosso passo avanti e un piccolo passo indietro che è legato alla posizione che un sistema illuminante deve avere per non abbagliare il visitatore di un’abitazione: il corpo del dispositivo va piazzato ovviamente sopra il livello della testa ed è perciò impossibile raccogliere i dati da analizzare per riconoscere i volti visto che a essere inquadrata saranno al massimo le ciglia, il naso e la parte superiore della vostra testa.

Questa limitazione però non impedisce a Presence di discriminare tra sembianze umane, animali (non abbiamo potuto però effettuare i test con scimmie e affini) e mezzi: in pratica l’analisi del movimento è in grado di lanciare un allarme ma a vostra totale discrezione e se, come noi, avete un cane che staziona di frequente davanti alla porta di casa non avrete problemi evitando che ogni sua piccola mossa attivi un messaggio push o avvii una registrazione.

La discriminazione dei soggetti, insieme a quella delle aree da analizzare, è totalmente gestibile all’interno del software di controllo e una volta scelta l’inquadratura giusta sarete in grado di specificare in dettaglio quali sono i movimenti e i soggetti che possono far scattare un allarme.

La caratteristica che salta all’occhio è in ogni caso la linea temporale che si dipana in verticale nell’applicazione e che vi permette di avere sotto controllo rapidamente tutti gli eventi che si sono svolti sotto l’occhio della telecamera. Oltre a questo, Presence registra i suoi dati sia su una micro-sd card che viene fornita nella dotazione di base, sia in singoli filmati relativi ai movimenti che avremo deciso di tracciare su un account Dropbox che avrete allestito all’occorrenza: grazie a questo trucco sarete in grado di accedere alle registrazioni semplicemente con la vostra password Dropbox da qualsiasi computer o dispositivo collegato a internet. Il servizio di registrazione “infinita”, grande quanto la vostra cartella Dropbox (che potete anche svuotare periodicamente spostando gli archivi in locale) si abbina a quelli della registrazione sulla scheda flash interna ma removibile (con difficoltà – il che protegge in ogni caso meglio i vostri dati).

Quando la telecamera rileva un movimento, il software decide su vostra precedente indicazione in base alla rilevanza di registrare un filmato e vi avvisa inviando un messaggio nella home del vostro telefono (e anche sullo schermo di Apple Watch con una foto correlata che può andare anche nelle complicazioni) indicandovi l’esistenza di un video cui potete accedere dopo pochissimi secondi. È forse questa “latenza” la cosa un po’ più fastidiosa del sistema: è chiaro che non si tratta di un sistema di allarme immediato ma di un sistema di controllo degli accessi che può essere complementare a un allarme più articolato e soprattutto rumoroso.

Una nota ulteriore la merita l’illuminazione LED che può essere attivata a scelta dal movimento o dall’arrivo del crepuscolo: la potenza è notevole e l’attivazione della lampada (che può essere anche manuale) offre un ulteriore grado di accuratezza alle riprese che sono comunque in risoluzione full HD: a schermo il risultato è ottimo e si ottiene un po’ di naturale sgranatura andando a zoomare sui dettagli.

Conclusioni

La telecamera/corpo illuminante ci è personalmente piaciuta dal punto di vista del design, della facilità di installazione e della qualità del software ma è comunque da valutare la capacità di abbinarsi ad altri corpi illuminanti preinstallati. Se parliamo di progetti ex-novo potrebbe essere interessante valutare il suo abbinamento con altri sistemi di illuminazione con colori e design coerenti salvo che non si pensi di montarla all’ingresso di appartamenti condominiali con un accesso riservato a una scala comune.

Sarebbe auspicabile che Netatmo pensasse ad almeno due altre versioni con livrea bianca e argento per accoppiarsi meglio ad altri corpi illuminanti in commercio e che magari sperimentasse anche forme diverse.

Pro

Interfaccia utente delle app molto comoda, possibilità di consultazione dal web e registrazione filmati su Dropbox senza costi aggiuntivi. Qualità costruttiva d’eccellenza. Funzionalità di illuminazione LED che permette di risparmiare su un ulteriore corpo illuminante.

Contro 

Design molto moderno che potrebbe non adattarsi al resto degli apparecchi illuminanti da esterno della casa. Mancanza della porta Ethernet.

Prezzo al pubblico

Netatmo Presence è distribuita in Italia da Nital. La si può trovare anche nei grandi retail, negli Apple Premium reseller e su Amazon al costo di circa 299 Euro Iva Compresa.

[colored_box color=”eg. blue, green, grey, red, yellow”]Le caratteristiche principali di Netatmo Presence

Peso: 1 Kg

Dimensioni: 5 x 11 x 20 cm

Colore: Nero Intenso

Voltaggio 240 volt

Componenti incluse: Telecamera Presence; Kit di montaggio; 1 supporto da perete; 1 elemento di montaggio; viti per la scocca; 2 viti da parete; 1 chiave a brugola; Staffa di montaggio a parete

Batterie/Pile necessarie: No[/colored_box]