fbpx
Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell'USB veloce

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C è una unità a doppio disco (o SSD) in grado di fornire, integrato, anche un HUB USB-C e USB-A ormai diventato obbligatorio in un settore di mercato che quello del professionista o di chi ha esigenze di velocità e connettività in ottica pro.

Dopo averlo annunciato qualche settimana fa, abbiamo abbiamo avuto l’occasione di provarlo per diversi giorni, vediamo com’è andata.

OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, la recensione

Profilo professionale

Esteticamente, si tratta di un case in alluminio che ricorda un po’ la linea Pro di Apple, con un design però ispirato più ai vecchi Mac Pro che a quelli più nuovi. Il disco in prova è arrivato con i dischi già dentro: in fase di ordinazione è possibile configurare il tutto, ma è possibile acquistarlo anche vuoto. Nella scatola troviamo anche l’alimentatore, un cavo USB-C/USB-C e un altro USB-C/USB-A.

Le dimensioni sono 14,7 x 8,3 per 24 cm, nulla di davvero grande e non ci sono pulsanti: frontalmente troviamo il logo OWC che si illumina mentre tutti i connettori sono posizionati dietro (anche se uno frontale sarebbe stato comodo).

E che connettori tra l’altro: due USB-C 3,2 a 10 Gbit/s, due USB-A sempre 3.2, il connettore per l’alimentazione e un regolatore hardware per il set RAID nella parte superiore, più ovviamente l’ampia ventola per il raffreddamento.

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

Come disco

La parte del leone la fa ovviamente l’unità di archiviazione, che anche con solo due dischi comunque può arrivare sino a 32 TB di spazio, montando due dischi da 16 TB l’uno, oppure optando per tagli più piccoli con unità SSD molto più veloci e performanti.

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

I set RAID possibili sono quattro: oltre al RAID 1 per la sicurezza e al RAID 0 per la velocità, possiamo optare per una modalità Span che mostra al computer un volume totale dato dalla somma dei due dischi, pur non essendo (come afferma OWC) un RAID vero e proprio e, ovviamente, anche la possibilità di usare i due dischi come unità separate.

La velocità è buona, non ottimizzata su macOS per la potenza delle porte a disposizione ma comunque interessante: nella prova da noi effettuata OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C era configurato con due unità SSD in modalità RAID 0 e il volume formattato in APFS su macOS Catalina.

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

Come HUB

Una delle particolarità più importanti di questa unità è anche quella di provvedere ad un HUB USB, a cui collegare diversi altri dispositivi in catena. Dato che una delle due porte USB-C è dedicata alla comunicazione del computer, l’altra porta USB-C può essere comunque usata per dialogare con una unità di archivio portatile, o anche per collegare una unità esterna (come un iPad Pro ad esempio) o una webcam USB-C (come la Logitech StreamCam).

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

Le porte USB-A sono ancora più interessanti, specie per chi ha un MacBook Pro, che propone solo porte Thunderbolt 3 con connettore USB-A. Certo, sono solo due, ma possono diventare importanti per collegare un mouse a filo (come il Razer Viper Mini), un microfono (come il Razer Seiren Mini) o anche un paio di cuffie (Razer BlackShark V2). E quando sarà estate, magari un ventilatore USB.

Considerato tutto quello che transita oggi sulla scrivania, OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C non può fare tutto, ma da sicuramente una mano.

Come funziona

La cosa che ci ha stupito di più di WC Mercury Elite Pro Dual USB-C è stata la sua silenziosità: con due SSD all’interno è come non averlo, e in una ottica di smart working potete tenerlo tranquillamente anche in camera senza problemi.

Inoltre, due prese USB alimentate sono un grande vantaggio, rispetto ad esempio ai molteplici HUB USB non alimentati che di tanto in tanto mostrano qualche limite. Noi abbiamo usato il disco un po’ con un MacBook Pro da 13″ e un po’ con un Mac mini 2018 e in entrambi i casi il disco ha offerto un grande vantaggio.

L’accesso ai file al disco è stato ottimo, specie per le cartelle contenenti molte immagini, ma anche la copia è stata molto buona: da notare che la formattazione in RAID 0 è stata coperta da un backup giornaliero in un’altra unità, che consigliamo a tutti gli utenti. Il costo è forse un po’ alto, ma si tratta di un prodotto destinato ad una fascia di utenti professionali che non amano i compromessi e che offre accessori di assoluto livello, per Mac e PC Windows.

Recensione OWC Mercury Elite Pro Dual USB-C, il lato Pro dell’USB veloce

Pro:

• Silenzioso e affidabile
• L’HUB posteriore è utilissimo
• Look professionale in metallo

Contro:

• Un connettore frontale era il benvenuto
• Un po’ caro

Prezzo:

• 172,40 Euro (unità senza dischi)

OWC Mercury Elite Pro Dual with 3-Port Hub è disponibile in Italia presso le catene di Blitzmicro e Buydifferent. I prodotti OWC sono disponibili anche su Amazon.

Offerte Speciali

Black Friday: per il nuovo iPad comprate Logitech Crayon a prezzo minimo, solo 42,99 €

Su Amazon Logitech Crayon scende al prezzo più basso della sua storia. La vera e unica alternativa ad Apple Pencil vi costa solo 49,99 euro.