HomeMacityAudio / Video / TV / StreamingRecensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

La nostra recensione arriva un po’ tardi per sfruttare lo speaker all’aperto ma a metà agosto c’è ancora tempo per grigliate sotto un gazebo e per il divertimento tra dentro e fuori casa: sono questi gli usi a cui è dedicata lo speaker stereo che rappresenta l’offerta più potente dell’attuale catalogo Tronsmart, azienda cinese che propone da anni altoparlanti pratici e in molti casi originali ad un prezzo assolutamente accessibile.

Bang è comodo comunque anche in tutte le altre stagioni per insonorizzare una festa o gustarsi con tanto di effetti luce la propria musica preferita con l’equalizzazione che vi piace di più. Funziona via Bluetooth in combinazione con il vostro iPhone, via Aux con il cavetto per una sorgente analogica in dotazione ma anche da solo con l’inserimento di una chiavetta USB o di una scheda TF micro SD con un limite di 128 GB di memoria che equivalgono a ore e ore di musica in formato MP3.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

La confezione e il design

La scatola in cartone colorato contiene lo speaker, un cavo di alimentazione USB-A/USB-C, un cavo Jack-Jack audio e… nessun alimentatore. Questa soluzione che troviamo sempre più di frequente ha un difetto visto che obbliga a comprarsi una sorgente di ricarica universale e tre pregi: vi permette di utilizzare l’alimentatore che già avete (deve supportare 5Volt/2Ampere e impiega 4.5 ore per una ricarica completa), vi impedisce di perdere uno con una presa specifiche con la relativa difficoltà di recuperarlo e infine permette a Tronsmart di risparmiare sull’equipaggiamento di serie e di commercializzare il prodotti in qualsiasi parte del mondo riducendo pure l’inquinamento globale. Sarebbe auspicabile anche che la plastica all’interno della confezione fosse ridotta magari usando delle protezioni in cartone riciclato.

Lo speaker che pesa 3.34 kg ed ha un aspetto molto solido si presenta come un grande cilindro rivestito in tessuto abbracciato dal grande maniglione che si apre sui lati per lasciare posto al doppio sistema passivo per i bassi. Sulla parte alta abbiamo i grandi tasti di controllo protetti da una morbida superficie gommosa che troviamo anche sul retro a protezione delle prese e accessi per le memorie incorniciati a loro volta dalla gomma: non dimentichiamoci che lo speaker è concepito per suonare all’aperto anche a bordo piscina o in riva al mare. Le dimensioni complessive sono di 361*150.3*183.4 millimetri.

I led illuminano sia la parte mediobassa del fronte e del retro e diventano anelli luminosi sui lati intorno ai radiatori passivi. La loro colorazione può essere fissa, pulsante e cangiante oppure posso variare la luminosità e il colore a tempo di musica.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque
Il radiatore passivo che contribuisce ad aumentare la presenza dei bassi. E’ disposto su entrambi i lati e circondato da un anello LED 

Ingressi e uscite

Come abbiamo detto Tronsmart Bang è uno degli speaker più “aperti” alla connessione della sua categoria visto che può sfruttare sorgenti wireless, analogiche e digitali per riprodurre musica. Ovviamente quello preferito è il Bluetooth e lo speaker si predispone a collegarsi con uno smartphone sia tramite un pairing manuale che attraverso NFC questo anche perché Tronsmart ha una applicazione di controllo che permette di gestire molte più opzioni dei controlli a bordo.

Il passaggio alle altre porte fisiche e digitali è obbligato dall’inserimento del cavo Aux In, di una scheda Micro SD o di una Chiavetta USB (U-disk): queste una volta inserite scollegano il bluetooth e potete semplicemente navigare avanti e indietro nella lista delle canzoni custodine all’interno delle memorie digitali o controllare la sorgente analogica collegata tramite cavo.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

A proposito di quest’ultima: scordatevi di usare Tronsmart Bang come amplificatore di uno strumento musicale da suonare in diretta: il suono in uscita da una tastiera viene riprodotto con una certa latenza incompatibile con una esecuzione dal vivo. Ovviamente potete usare lo speaker per far riprodurre basi ma scordatevi di usarlo per altri opzioni di musica dal vivo. Premendo il tasto M potete comunque passare da una sorgente all’altra.

E’ da notare che la presa USB funziona anche alla rovescia per ricaricare uno smartphone collegato: se avete un modello con USB-C potete usare il cavetto in dotazione mentre con un iPhone avrete bisogno del cavo con lightning. In tutto avete 10,800mAh da sfruttare come batteria di emergenza ma è ovvio che dovete pure rinunciare ad una più lunga durata della riproduzione.

I controlli fisici e quelli dell’app

I tasti nella parte altra del fronte sono di dimensioni generose ma rappresentano al contempo il maggiore difetto del prodotto: le icone a rilievo (nell’ordine NFC, Tuneconnect, tasto M, volume -, Riproduzione/pausa, volume +, tassto di sync e on/off) nello stesso colore e materiale del fondo sono praticamente illeggibili tranne che in particolari condizioni di luce e questo rende un po’ problematico l’uso non frequente dello speaker…

E’ chiaro che molto del controllo della riproduzione avviene a distanza (fiono a 18 metri di targa grazie a Bluetooth 5.0 e 15-16 metri nei nostri test) sullo schermo dello smartphone ma sarebbe bello poter intervenire più facilmente sullo speaker senza dover trovare la migliore luce incidente o attivare la nostra memoria tattile per individuare le funzioni.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

Molto più facile usare la App che come detto permette un controllo esteso delle caratteristiche del prodotto come colorazione e attivitò delle luci, scelta dell’equalizzazione, selezione degli ingressi: dopo aver scelto lo speaker da controllare vi si presenteranno le schermate che vedete qui sotto: le didascalie vi spiegano ogni passaggio.

Alcuni dei testi devono ricevere una migliore traduzione (ad esempio Rock viene tradotto in Roccia) ma è tutto molto accessibile anche in Italiano. Per quanto riguarda le diverse opzioni di equalizzazione ne parliamo nella parte dedicata all’ascolto.

Batterie e durata

Come abbiamo detto dopo una carica completa di 4.5 ore saremo in grado di usare lo speaker al massimo della sua autonomia che Tronsmart correttamente riporta in base alla tipologia d’uso: con volume al 30%, al massimo e con luci spente o accese. Con il party mode attivato (massima potenza di luci e audio) la durata è di 4 ore e possiamo confermarla dopo un test eseguito in una serata in campagna dove ci siamo sottoposti (ahinoi) ad una lunga sessione di brani di rapper e trapper italiani. Se potete utilizzarlo a livelli compatibili con il relax la durata aumenta considerevolmente pure con le luci spente fino a 24 ore se lo si usa come accompagnamento di sottofondo. Lo stato della batteria è indicato in 4 LED a fianco del simbolo NFC nella striscia dei controlli ma il controllo dall’app mostra pure la percentuale.

Lo speaker vivavoce e il controllo vocale

Avendo un microfono a bordo è possibile anche attivare i comandi di Siri o Assistente Google sul vostro telefono e convogliare le risposte degli assistenti vocali nello speaker insieme al controllo vivavoce delle telefonate. Qui sotto vedete lo schema di accesso alle funzioni con i vari pulsanti a bordo per chiamare, richiamare, rispondere etc. C’è da dire che è bene rimanere abbastanza vicino per far sentire bene la nostra voce mentre l’effetto di amplificazione di chi parla dall’altra è ovviamente ben presente e permette la diffusione anche in stanze enormi.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

Come suona e si illumina

Dopo aver visto  come si rifornisce di musica e come si controlla veniamo alla parte cruciale della recensione.. come suona Tronsmart Bang? La risposta è netta: molto bene in relazione al prezzo sopratutto se si considera la potenza (dichiarata di 60 W RMS ma a memoria dei nostri impianti hi-fi ci sembra un po’ meno) e la versatilità degli ingressi. Per essere perfetto Tronsmart dovrebbe dipingere di bianco o con un inchiostro fosforescente i comandi di controllo fisici in modo da essere individuati anche in bassa luce.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

Considerate le dimensioni il volume prodotto è di assoluto rilievo e soprattutto senza alcuna distorsione quasi fino al 90/95% del volume questo con l’equalizzazione di base e con la modalità “Vocale” che a dire il vero preferiamo quando l’ascoltiamo ad alti volumi visto che oltre mettere in primo piano la voce riequilibra un po’ tutte le frequenze.

Le altre equalizzazioni che troviamo nella gamma dei preset sono alquanto particolari e dobbiamo dire che “Roccia” è veramente inascoltabile visto che introduce un effetto di Phasing che mortifica molte tracce musicali. Ci sono poi delle regolazioni più da party per chi preferisce EDM o musica da ballo molto pompata sui bassi.

Per i nostri test abbiamo utilizzato a lungo quelle che abbiamo citato come regolazioni base per ascoltare una vasta gamma di brani dall’elettro-pop, al jazz, all’acustico trovando sempre (in relazione al prezzo) un buon bilanciamento su tutta la gamma, basse distorsioni e una discreta separazione stereo (per questo test usiamo Godwhacker degli Steely Dan con un particolare effetto di passaggio sui due canali) .

Gli alti in alcuni casi possono sembrare un po’ troppo frizzanti ma questo non è sgradevole. L’estensione sulla gamma bassa è gradevole e i radiatori passivi uniti ai due woofer e alla stabilità dello speaker (il peso e la base antiscivolo aiutano) evitano spiacevoli vibrazioni. La nostra traccia di riferimento per i bassi e l’effetto ambienza è da qualche tempo Fallin Fallin di Phin e qui la prova delle vibrazioni sul basso dei sinth, gli echi e presenza della voce femminile viene superata senza tentennamenti.

Diverso è il giudizio utilizzando la presa Aux come sorgente e questo può dipendere dall’amplificazione del segnale originale che riesce a portare la cassa in distorsione: meglio darsi una regolata e abbassare il volume del lettore o dello strumento a cui collegate il Bang con un cavo analogico. Come detto la circuiteria che gestisce l’ingresso analogico porta il segnale all’amplificatore interno con un minimo ritardo che non è percepibile nella semplice riproduzione di un brano ma impedisce l’uso come amplificatore di uno strumento che suona dal vivo.

Recensione speaker Tronsmart Bang potenza stereo con maniglia per musica ovunque

La potenza complessiva è sicuramente in grado di coinvolgere un gruppo di 20-30 persone per una festa con musica anche all’aperto

Non dimentichiamo inoltre che c’è una parte anche di illuminazione led che viene gestita a fondo dall’app: intensità, colori, pulsazioni in sincro con la musica non aggiungono nulla alle qualità acustiche ma aiutano a creare una atmosfera sia per una piccola festa che per un uso rilassante outdoor.

Conclusioni

Uno speaker economico dall’ottimo rapporto prestazioni come nella tradizione tronsmart. Nato per suonare all’aperto può essere un ottimo compagno nelle feste anche all’interno se sapete scegliere la migliore equalizzazione per il tipo di musica che ascoltate. Utilizzando l’ingresso Bluetooth ed un iPhone è praticamente impossibile portarlo ad una distorsione se utilizzate un bilanciamento dei suoni standar (o meglio ancora quello “Vocale”).

Per i nostri gusti le modalità di riproduzione più spinte ci sembrano un poco esagerate ma non dubitiamo che possano attrarre i più govani per qualche colonna sonora più festaiola. Mentre scriviamo questo articolo Tronsmart Bang è collegato al nostro iPhone e sotto carica con una stazione radio Funky Jazz nella stanza accanto e il sottofondo è piacevolissimo.

Lo consigliamo a chi vuole un compagno musicale solido ma facilmente trasportabile con un prezzo abbordabile paragonabile a quello di uno speaker mono della concorrenza. Qui abbiamo stereofonia, bassa distorsione, tante opzioni di connessione, powerbank con un buon equilibrio tra le parti.

Pro

  • Bassi profondi e alti aperti con un buon equilibrio nell’equalizzazione standard
  • Bassa distorsione anche ai massimi volumi con le sorgenti Bluetooth
  • Resistenza IPX6
  • App di controllo con tutte le regolazioni necessarie.
  • Luci led scenografiche.
  • Alimentazione via USB-C

Contro

  • Controlli fisici sullo speaker difficili da individuare
  • Latenza nella riproduzione da ingresso AUX.

Prezzo al pubblico

Tronsmart Bang costa 119 Euro Iva compresa ma non è raro trovarlo con un po’ di sconto sia sul sito dell’azienda che si appoggia anche ad Amazon. In questo è disponibile uno sconto con coupon di 20 € che porta il prezzo a 99 €.

Offerte Speciali

macbookpro14e16

Sconti su MacBook Pro 16″ e MacBook 14″, risparmiate fino a 530 euro

Continuano gli sconti importanti di Amazon sui Mac. Ecco tutti i migliori affari di oggi con risparmi fino a oltre 500 euro
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial