Recensione Tastiera Bluetooth Avantek iPad Pro 12,9″

Di tastiere per iPad Pro da 12,9 sul mercato, in grado di gestire la dimensione maggiorata del Tablet di Apple ne esistono diverse sul mercato e la tecnologia spazia dall’uso del collegamento wireless a quello dell’alimentazione e della comunicazione dati attraverso il connettore dedicato sul fianco del dispositivo. Tra le diverse abbiamo provato in questi […]

Avantek per iPad pro

Di tastiere per iPad Pro da 12,9 sul mercato, in grado di gestire la dimensione maggiorata del Tablet di Apple ne esistono diverse sul mercato e la tecnologia spazia dall’uso del collegamento wireless a quello dell’alimentazione e della comunicazione dati attraverso il connettore dedicato sul fianco del dispositivo.

Tra le diverse abbiamo provato in questi giorni quella di Avantek che si presenta come molto appetibile per i materiali e per il costo, di appena 47,99 euro. In più  protegge anche se parzialmente, il tablet chiudendosi sullo schermo. Lo scopo della tastiera è quello di offrire un sistema per trasformare iPad in, quasi, un portatile con poco costo e con facilità.

 

Tastiera Avantek per iPad pro 12.9"

Sono le caratteristiche anche di questa tastiera di Avantek di 8 millimetri di spessore concepita appositamente per l’iPad Pro “gigante” che si propone, a differenza dei modelli di Apple e Logitech di trasfomare l’insieme in un vero e proprio laptop, un dispositivo che si può utilizzare senza problemi sulle ginocchia per scrivere, annotare e navigare alla stregua di un computer portatile.

Come è fatta

Il collegamento tra tastiera e iPad avviene attraverso attraverso due incastri, protetti adeguatamente da una gomma in cui gli estremi della parte laterale sinistra dell’iPad si vanno ad incastrare con una modesta forzatura e con l’opportuno allineamento vanno a creare un tutt’uno che si apre a si chiude a conchiglia grazie a delle solide cerniere.

L’incernieratura della Avantek è realizzata in tre punti e il funzionamento è abbastanza frenato tranne che nella parte di chiusura finale in cui c’è una piccola accelerazione: fisicamente le cerniere sono ispezionabili grazie alla chiusura realizzata con tre viti a croce un po’ “spartane” nell’aspetto ma riteniamo efficaci anche per una registrazione a lungo termine.

Tasti ed esperienza diretta

Il problema di queste tastiere, comune ad altri accessori per iPad come quella originale venduta da Apple, è che non sono presenti le lettere accentate dell’alfabeto italiano e la disposizione di alcuni simboli non è quello dalla tastiera italica. Certo che per un utente che ormai scrive ad occhi chiusi, o meglio con gli occhi sullo schermo e non sulla tastiera, la presenza o meno delle indicazioni delle accentate italiane sulla tastiera è roba di poco conto…. L’altra differenza che costringe un poco a cambiare le abitudini è il tasto di invio che nella disposizione italiana ha una forma ad “L” rovesciata mentre qui è semplicemente un rettangolo allungato.

Il testo che state leggendo è stato redatto ovviamente su iPad Pro con la tastiera collegata e, grazie pure al correttore ortografico che negli ultimi anni sembra avere aumentato le sue capacità di correzione, non notiamo alcun problema effettivo nell’usare la tastiera. La risposta dei tasti che si basano sulla tecnologia tradizionale è molto buona e ci troviamo ad apprezzare moltissimo la spaziatura che mantiene quella originale di un laptop.

Sicuramente qualche problema potrà esistere per chi non ha una gran dimestichezza con la dattilografia e paradossalmente sarà più difficile cercare le lettere che non sono presenti sulla tastiera che picchiare sui tasti senza vederli. Per quanto riguarda il posizionamento del cursore in un primo tempo rimpiangeremo la mancanza di un mouse o ancor di più di una trackpad che, abituati ad un MacBook ci troveremo a cercare sotto le dita nell’ampia area presente anteriormente alla tastiera ma poi, ingegnandoci un po’ troveremo le combinazioni di tasti che permettono di andare in fondo alla riga attuale o in fondo al testo scritto o abituandoci all’idea che davanti abbiamo uno schermo touch e possiamo posizionare il cursore direttamente con le dita.

I tasti sono ben spaziati e assolutamente equiparabili anche come corsa e risposta a quelli di una tastiera di laptop tanto che non abbiamo avuto alcun problema di posizionamento o interferenza tra un tasto e l’altro e il feedback della pressione è di ottima qualità.

Posizionare l’iPad Pro sulla tastiera è semplicissimo: basta far scivolare il tablet all’interno dei due ricettacoli nella parte frontale magari con le cerniere in posizione aperta e poi controllare con i riferimenti dei bordi dello schermo se l’allineamento è preciso. Se l’operazione ha tenuto conto del “registro” troveremo che una volta chiuso l’iPad Pro come fosse un portatile, le due parti della conchiglia che abbiamo creato combaceranno perfettamente rendendo l’insieme compatto e… pesante!

Il peso dell’equilibrio

Il peso della tastiera (700 grammi) è infatti il prezzo da pagare per il funzionamento a “laptop” dell’insieme: soprattutto con l’iPad inclinato verso l’esterno una tastiera una tastiera leggerissima tenderebbe a ribaltarsi in avanti mentre qui alla massima inclinazione possibile non ci sono problemi di sorta e magari si potrebbe osare anche un pochi di più. Le cerniere ancorché bloccante con tre viti a croce ciascuna dall’aspetto un po’ ordinario sembrano abbastanza solide e sopratutto regolabili e operano dalla corsa di massima apertura (circa 130 gradi fino a 45 gradi con un minimo di resistenza mentre da 45 a 0 gradi abbiamo una molla di richiamo che accelera la chiusura.

Tastiera Avantek per iPad pro 12.9"

Stante queste condizioni e richieste “prestazionali” il peso della tastiera è giustificatissimo ma ovviamente incide sulla trasportabilità dell’insieme che costringe anche all’aggiunta di una custodia esterna nel caso vogliate trasportare iPad e nuovo accessorio in una borsa non protetta.

È da aggiungere che i piedini antiscivolo sulla base fanno il loro dovere impedendo il scivolamento su qualsiasi tipo di superificie.

Un laptop con iPad

L’insieme iPad e tastiera Avantek si può usare comandamente stando seduti su un divano, una panchina o seguendo un conferenza appoggiato sulle ginocchia o affidandosi in parte al bracciolo di una poltrona con le gambe accavallate: usando la rigidezza della tastiera  e la sua profondità possiamo ovviare a tutti gli inconvenienti delle normali tastiere ridotte e leggere o flessibili che si aggiungono ai tablet: oltre a questo la parte anteriore è un ottimo poggia polsi.

Non solo per iPad

La tastiera si collega con Bluetooth 3.0 ed è quindi interfacciabile con altri dispositivi iOS come iPad e iPod e iPhone ma la modalità laptop è da utilizzarsi solo con iPad visto che le cerniere per l’ aggancio sono compatibili con un tablet di grandi dimensioni. Nessuno però vieta di usarlo con un iPad mini, Air, Pro 9.7″ dotato di proprio supporto con posizione inclinabile e pure con un iPhone o un iPod di spessore ridotto. In più un iPod recente e un iPhone 6 o 6s  senza custodia entrano ancora nella scanalatura centrale e possono essere sorretti comodamente da una sola cerniera permettondovi, come facciamo in questo momento con questo testo, di continuare la scrittura (grazie alla sincronizzazione iCloud) da iPad su un dispositivo più mobile e leggero.

Stiamo usando la tastiera da qualche giorno sia su iPad Pro che su un iPhone 6 e dobbiamo dire che siamo positivamente sorpreso dalla sua comodità, la sua superficie che pur essendo di materiale plastico ha un ottimo aspetto “alluminio” forse è però un po’ troppo soggetta agli strisci a contatto con corpi dagli spigoli troppo decisi.

Conclusioni

Il giudizio finale è positivo e se sentite la necessità di utilizzare iPad Pro e pure un iPhone sottile iPod  come un laptop questa potrebbe essere un ottima soluzione al netto dell’abituarsi alla tastiera internazionale e alla sua mancanza di accentate. Per chi è abituato a digitare con la tastiera base dei dispositivi iOS non sarà un problema utilizzare direttamente i tasti visibili sulla tastiera. Il confronto con quella venduta da Apple, pur a fronte di materiali meno sofisticati (ma comunque di pregio) e un sistema di connessione wireless è largamente vincente sul piano del rapporto qualità e costi, perde per il peso superiore. Rispetto ad altri concorrenti, come la Logitech Create Pro continua a vincere nei costi, ma perde qualche cosa come fattore protettivo. In definitiva è comunque una eccellente alternativa molto funzionale e di cui tutti i possessori di iPad Pro dovrebbero tenere in considerazione.

Design:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Facilità-d'uso:
4 out of 5 stars (4,0 / 5)
Prestazioni:
3.5 out of 5 stars (3,5 / 5)
Qualità/Prezzo:
5 out of 5 stars (5,0 / 5)
Average:
4.1 out of 5 stars (4,1 / 5)

Pro

– Ottimo aggancio e finiture essenziali ma precise
– Buona risposta e spaziatura dei tasti
– Ottimo equilibrio anche nell’uso laptop
– lunga durata della carica
– prezzo ultracompetitivo.

Contro:

– Tastiera Internazionale
– La finitura esterna è sensibile ai graffi e agli strisci

Prezzo al pubblico

La tastiera è diponibile su Amazon a 47,99 Euro Iva compresa