Home Macity Internet Recensione VPN Surfshark: a soli 2 € al mese nessun limite allo...

Recensione VPN Surfshark: a soli 2 € al mese nessun limite allo streaming e navigazione in sicurezza

È da tempo che si sente sempre più parlare di VPN, acronimo per rete privata virtuale (virtual private network). Si tratta di un applicativo che fra le altre cose consente di crittografare il traffico Internet e proteggere l’identità utente online.

In altri termini, con una VPN è possibile accedere in modo sicuro al web, oltre che ad app e piattaforme online, simulando connessioni da diverse parti del mondo e ottenendo l’accesso a contenuti che sarebbero altrimenti geograficamente inaccessibili. Il tutto ad un prezzo bomba, solo 2 euro al mese, praticamente il costo di 2 caffè.

Abbiamo provato Surfshark, ed ecco le nostre impressioni.

Funzionalità

Anzitutto un po’ di numeri. Surfshark è una delle VPN che negli ultimi anni ha avuto un tasso di crescita molto più elevato rispetto ai concorrenti. Probabilmente per il rapporto qualità prezzo, e per le caratteristiche che offre.

Recensione Surfshark

Tra i punti di forza di questa VPN il prezzo, che risulta essere tra i più bassi rispetto ai concorrenti più in voga. Non solo, ma Surfshark consente connessioni simultanee illimitate: questo vuol dire poter installare l’app su dispositivi mobili e desktop, e connettersi simultaneamente dai diversi dispositivi con un unico account.

Si tratta, quindi, di una soluzione ideale per le famiglie numerose, e per chi necessità di utilizzare l’app su diversi dispositivi.

Recensione Surfshark

Oltre alla funzionalità principale, che è quella di poter accedere al web in modo totalmente sicuro, creando connessioni da diversi paesi, Surfshark propone una serie di funzionalità utili e avanzate.

Tra queste la funzione Kill Switch, che consente, nel caso in cui la VPN dovesse improvvisamente interrompersi, di disconnettere l’utente da internet, di modo tale da non rimanere comunque esposto a rischi.

Recensione Surfshark

Ancora, la funzione MultiHop, non presente in tutte le altre VPN disponibili sul mercato. Si tratta di una funzione che rende la sessione di navigazione ancora più sicura, perché consente di simulare una connessione da diversi Paesi, piuttosto che da uno solo, così da risultare ancor più sicuro.

Recensione Surfshark

Con la funzione Whitelister, invece, l’utente potrà scegliere quali applicazioni o URL utilizzare bypassando la VPN, quindi con un collegamento tradizionale, e quali invece utilizzare solo e soltanto con la VPN.

Come funziona Surfshark e perché utilizzare una VPN

Passiamo alla funzione che più interessa, quella per la quale un utente sceglie di acquistare una VPN.

Per prima cosa con Surfshark l’utente avrà la possibilità di accedere al web in modo totalmente sicuro: per esempio se viaggiate spesso e vi collegate attraverso reti Wi-Fi pubbliche o private sparse per il mondo, l’uso di una VPN vi garantirà un livello di sicurezza in più.

Inoltre sarà più elevato anche il vostro livello di privacy, considerando che la VPN non consente di tracciare le vostre attività online con precisione. Se a questo aggiungiamo anche le funzionalità di blocco dei malware, spyware e della pubblicità, l’attenzione alla privacy sarà decisamente elevata.

Infine la presenza di una VPN permette di simulare la connessione da diversi paesi, in modo tale da poter accedere, ad esempio, ai cataloghi geolocalizzati delle piattaforme di streaming video.

Sì, con Surfshark potrete guardare, ad esempio, l’intero catalogo Netflix USA, e quello di altri 14 paesi, restando naturalmente all’interno del territorio italiano.

A questo si aggiunge al possibilità di accedere a servizi esclusivi del territorio, per esempio possiamo citare Hulu o HBO Max, servizi in streaming cui è possibile accedere (senza VPN) solo dal territorio USA.

Recensione Surfshark

Surfshark è disponibile per la maggior parte delle piattaforme mobili e desktop. E’ possibile scaricare il client per Windows, Mac, oltre che l’app per Fire TV, Android e dispositivi iOS.

Inoltre è disponibile la funzione di smart DNS, che permette di usufruire delle caratteristiche di Surfshark anche qualora l’applicazione nativa non fosse disponibile.

Sebbene l’interfaccia delle diverse applicazioni differisca leggermente dall’altra, per meglio adattarsi alla piattaforma in uso, le funzionalità e i servizi offerti sono identici su qualsiasi dispositivo venga eseguito.

Recensione Surfshark

Per utilizzare l’applicazione standard di Surfshark non è necessaria alcuna conoscenza tecnica, e nella maggior parte dei casi sarà sufficiente un solo click per attivare la connessione privata e protetta. Avviando l’app, infatti, quale che sia il dispositivo in uso, sarà sufficiente cliccare sul pulsante “connetti” per collegarsi ad una VPN.

In questo modo l’applicativo sceglierà quasi sempre il server più veloce al quale collegarsi, ma è possibile anche che il tasto “connetti” sia invece collegato sempre al server del paese più vicino.

Recensione Surfshark

Sebbene questo sia il modo più veloce per collegarsi ad una VPN, in molti casi sarà meglio scegliere il server da sé. Questo perché, lasciando che Surfshark scelga da sé il server più veloce, o il più vicino, è facile che la VPN venga creata dall’Italia.

Sebbene si tratti comunque di una connessione sicura, questo non vi permetterà, ad esempio, di accedere ai cataloghi di film e serie TV geolocalizzati.

Recensione Surfshark

Ed allora, per scegliere un diverso paese dal quale collegarsi, sarà sufficiente accedere al tab “Posizioni” e scegliere tra i paesi di proprio interesse.

Peraltro, dopo aver scelto un paese per la connessione, questo verrà aggiunto nella schermata iniziale poco sotto il tasto connetti, così che dai successivi accessi sarà possibile accedere con un solo click al paese selezionato in precedenza.

È possibile anche inserire un paese nella lista preferiti, per averlo sempre nella prima schermata, e potervi accedere con un solo click.

Recensione Surfshark

Durante l’utilizzo di Surfshark abbiamo notato alcune differenze con altre VPN utilizzate in precedenza. Anzitutto, una maggiore affidabilità.

In alcuni casi, soprattutto con l’accesso a regioni come Brasile e Germania, la VPN sembra operare al 100%, avendoci consentito l’accesso a determinati siti e piattaforme che necessitavano di queste particolari aree geografiche, mentre con altre VPN le home page dei rispettivi siti ci hanno spesso restituito un errore.

Ancora, abbiamo notato, test speed alla mano, che Surfshark assicura nella quasi totalità dei casi, velocità più elevate e ping più bassi.

Inoltre, attivando la VPN su smartphone siamo riusciti ad eseguire il cast di piattaforme come YouTube ad una Chromecast: solitamente, con altre VPN, quando il dispositivo mobile opera sotto VPN, non si riesce ad inviare il video ad una Chromecast presente sulla stessa rete WiFi, ma senza VPN.

Recensione Surfshark

Prezzi Surfshark

In questo momento il modo più conveniente per accedere a Surfshark è quello di pagare 50,16 euro per 24 mesi. Facendo un rapido calcolo, si tratta di appena 2,09 euro al mese. Cliccate qui per iniziare a navigare in sicurezza.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,827FollowerSegui