Recensione zaino Anmeilu, versione per ciclisti con capacità 25L

E’ irrobustito da un rigido schienale che assicura il trasporto agevole di oggetti pesanti e spigolosi e migliora la traspirazione della schiena

Recensione zaino Anmeilu, versione per ciclisti con capacità 25L

Negli scorsi giorni è arrivato in redazione un secondo zaino per ciclisti di Anmeilu che, rispetto al precedente, a colpo d’occhio sembra differire soltanto per la maggiore capacità supportata. In realtà, dopo uno sguardo più approfondito, le novità sono molte di più: scopriamole.

Le principali differenze tra 18L e 25L

Come dicevamo a guardarlo sembra soltanto il fratello maggiore di Anmeilu Vitality, lo zaino da 18L di cui vi abbiamo parlato qualche tempo fa: stessi colori, stessa forma e stessi materiali, con un tessuto resistente allo strappo, idrorepellente e corredato da alcune zone in grigio catarifrangente.

Ma basta estrarlo dalla scatola con cui arriva a casa per accorgersi subito della prima differenza: il peso. All’interno dello schienale è infatti presente una sorta di paraschiena irrigidito da due aste in metallo poste ai lati. E’ leggermente curvo per seguire la conformazione della schiena ed aiuta a mantenere la forma dello zaino anche se lo si dovesse caricare con oggetti grandi e spigolosi.

Questo è molto importante vista la capacità (25 litri) di questo modello, in quanto permette di portare con sé più di qualche oggetto utile ad una scampagnata, magari per più ore, senza infastidire il ciclista durante la guida o sbilanciarlo eccessivamente. Fondamentale poi il tessuto traforato che avvolge la schiena e la mantiene leggermente distaccata dallo zaino, il che migliora moltissimo la traspirazione soprattutto in estate.

Purtroppo non si può dire invece lo stesso degli spallacci, ugualmente robusti rispetto alla versione più piccola ma meno traspiranti. La copertura è in tessuto ed è molto più invasiva rispetto al 18L, dove trovavamo ampi fori lungo tutto lo spallaccio.

In questo zaino mancano inoltre le fascette elastiche per bloccare le porzioni di cinghie eccedenti dopo averne regolato la lunghezza, quindi per evitare di avere decine di cavi penzolanti bisognerà attrezzarsi con nodi o altri sistemi di propria invenzione.

Presente invece il foro per il passaggio del tubo della camel bag, che può tranquillamente essere ospitata all’interno di uno dei vani dello zaino e per cui sono inoltre presenti i ganci in plastica lungo entrambi gli spallacci per bloccarne l’estremità esterna.

Le tasche

Questo zaino Anmeilu da 25L offre una serie di tasche, cinghie e aperture studiate appositamente per rendere il ciclismo più piacevole possibile.

Lo scompartimento principale è suddiviso da alcuni taschini interni che consentono di riporre oggetti anche piccoli e mantenerli separati dal resto. C’è ampio spazio per riporre, in una delle tasche più ampie.

All’esterno, sul fondo, ci sono due taschini: in uno troviamo la sacca impermeabile (di colore rosso) che permette di rivestire la facciata esterna dello zaino e proteggere il contenuto anche in caso di forte pioggia battente. Nell’altra, poco più in alto, è invece cucita la retina porta-casco, che si estrae e si blocca con facilità ai due ganci sul lato superiore dello zaino per mezzo degli appositi moschettoni.

Sono poi presenti due piccole tasche con chiusura elasticizzata ai lati dello zaino capaci di accogliere anche una bottiglietta d’acqua o altri oggetti utili durante le uscite in bicicletta.

Rispetto al modello da 18L ci sono praticamente due tasche in più: una, la più grande, si trova subito dopo lo scompartimento principale. Non si può aprire completamente, ma offre tanto altro spazio per accogliere ad esempio una felpa ma anche oggetti ingombranti come un obiettivo 70-200mm con reflex (per dire).

La seconda tasca, la più esterna, ha alcuni divisori interni e anche qui c’è spazio per accogliere ad esempio un tablet, un ombrello pieghevole e simili. Quest’ultima ha poi un altro piccolo taschino con apertura verticale sul lato esterno dove mettere piccoli oggetti come ad esempio un mazzo di chiavi.

E’ inoltre presente una maniglia che ne consente un trasporto agevole con una sola mano, oltre a diverse cinghie sullo schienale per regolare lo spessore dello zaino, che si può così assottigliare (anche parecchio) qualora non vi siano riposti molti oggetti all’interno. Un’altra, sul torace, permette invece di bloccare saldamente lo zaino al corpo scaricandone in parte il peso in quest’area. Il resto del peso viene scaricato sulla vita per mezzo di un’altra cinghia corredata da due taschini laterali.

Recensione zaino Anmeilu, versione per ciclisti con capacità 25L

Conclusioni

La scelta di questo modello o del più piccolo da 18L sarà principalmente dettata da due fattori: la rigidità dello schienale e la capacità dello zaino, che si presenta sotto forma di alcune tasche in più. Se si cerca cioè uno zaino capace di trasportare una quantità maggiore di oggetti e quindi costruito per distribuire al meglio un peso maggiore sulla schiena, allora questa versione da 25L è certamente migliore della precedente, tenendo però conto della minor traspirabilità degli spallacci e dell’assenza di fascette per il bloccaggio delle cinghie eccedenti, a nostro giudizio le vere assenti ingiustificate.

Se dovessimo posizionarli nelle uscite in bicicletta, il 18L va benissimo per la città mentre con il 25L si può azzardare anche un’uscita con conseguente pic-nic.

Prezzo al pubblico

Lo zaino Anmeilu 25L è in vendita su Amazon al prezzo di 36,99 euro.