Home Macity Futuroscopio Sarà Sony a fornire i pannelli OLED per gli Apple Glass?

Sarà Sony a fornire i pannelli OLED per gli Apple Glass?

Sarà Sony a fornire alla Casa di Cupertino i pannelli per gli “Apple Glass”, gli occhiali per la Realtà Aumentata che dovrebbero arrivare secondo indiscrezioni nel 2021 (altri affermano al massimo entro il 2023). A riferirlo è il sito giapponese Macotakara che cita a sua volta un report del quotidiano economico-finanziario Nikkan Kogyo Shimbun.

L’azienda giapponese dovrebbe rientrare nella catena di approvvigionamento di Apple con la fornitura di micro display adatti sia per la Realtà Aumentata, sia per la Realtà Virtuale: schermi di piccole dimensioni formati da pannelli OLED destinati ad essere utilizzati in quello che in gergo si chiama head-mounted display (un accessorio da collocare sulla testa) per un prodotto che dovrebbe arrivare nella migliore delle ipotesi il prossimo anno.

Si vocifera che il visore in questione potrà essere sfruttato sia per la Realtà Aumentata, sia per la Realtà Virtuale e che userà un meccanismo che consentirà di proiettare dinamicamente negli occhi dell’utente.

La scelta di Sony come fornitore di questo componente è probabilmente dovuta ai suoi trascorsi precedenti con visori come il “Personal 3D Viewer”, accessorio presentato nel 2011 da sfruttare in abbinamento alle TV per vedere contenuti 3D utilizzando due piccoli display OLED con risoluzione 720p  in grado di ricreare  la visione equivalente a uno schermo di ben 750 pollici, poco meno di 20 metri di diagonale (in pratica le dimensioni di uno schermo da sala cinematografica).

Il visore di Sony non offre le funzionalità complete di un visore per la Realtà Aumentata e la Realtà Virtuale ed è pensato più che altro per l’uso come alternativa ai tradizionali schermi.  L’azienda giapponese offre un visore VR, PlayStation VR, ma questo sfrutta una diversa tecnologia: vale a dire un singolo pannello OLED da 5,7″ anziché i due piccoli schermi OLED usati nel Personal 3D Viewer.

Indiscrezioni circolate in precedenza riferiscono che gli Apple Glass potrebbero sfruttare l’iPhone per l’elaborazione e la comunicazione wireless e offrire esperienze AR/VR con una montatura leggera.

occhiali apple

Da tempo si vocifera che la Casa di Cupertino sia al lavoro su un visore AR/VR con display 8K che non ha bisogno di computer. Il visore di Apple comunicherebbe con l’iPhone o un  dedicato usando una non meglio precisata tecnologia wireless a corto raggio ad alta velocità. “Cuore” del sistema sarebbe un processore personalizzato da Apple, più potente di tutti quelli visti finora e che agirebbe come “centro di controllo” per il visore AR/VR. Nel 2017 Apple ha acquisito Vrvana, startup canadese, nota per un particolare visore denominato Totem recensito sempre positivamente da chi ha avuto modo di provarlo ma  mai effettivamente commercializzato.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Apple, realtà aumentata e realtà virtuale sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,934FansMi piace
93,806FollowerSegui