Spotify, finalmente un trimestre chiuso in profitto

Spotify vede finalmente la luce: per la prima volta, al fatturato stellare, si affiancano anche profitti per la società.

Spotify, finalmente un trimestre chiuso in profitto

Spotify è certamente la piattaforma di streaming musicale più utilizzata al momento. Eppure sembra che qualcosa non funzioni all’interno di questo business, dove il principale attore fatica a trarre profitti, seppur con fatturati stellari. Per il suo primo trimestre, Spotify annuncia di aver chiuso il Q4 in profitto. Ecco i dati.

L’annuncio relativo ai risultati del Q4 arriva oggi, dove la società ha rivelato di avere una base di utenti attivi pari a 207 milioni, in aumento del 30 per cento rispetto allo stesso periodo di un anno fa. E’ la prima volta in assoluto che Spotify registra un risultato operativo positivo di 94 milioni di euro di utile netto su un fatturato di 442 milioni.

Con iOS 12 Siri potrebbe diventare amico della app musicali terze come Spotify

Ovviamente, gran parte del fatturato arriva dalle sottoscrizioni, spiega la società, ossia dagli utenti paganti con account premium, in continua crescita su più mercati. Il servizio di streaming musicale ha ora 96 ​​milioni di abbonati paganti, ossia il 36 per cento in più  rispetto a un anno fa.

La crescita potrebbe in parte attribuirsi alle ultime promozioni Spotify abbinate a Google Home, oltre alla stagione delle vacanze, che tende a portare ad un aumento del numero di abbonati. Ad ogni modo, i ricavi dagli abbonamenti rappresenta al momento l’88 per cento del fatturato totale, almeno in questo ultimo quarto di cui la società ha rilasciato i risultati.