Con Terastation di Buffalo lo spazio è senza compromessi

Tecnologia senza fronzoli che punta tutto sullo spazio e sull’affidabilità: i nuovi Terastation sono tutti da scoprire

La visione di Buffalo con i nuovi Terastation relativamente alla gestione dello spazio in rete è molto diversa dalla concorrenza, e punta ad un servizio full optional soprattutto dal punto di vista della sicurezza, come abbiamo già visto recentemente nella presentazione del nuovo 5210DFcon memoria Flash.

Infatti laddove prodotti concorrenti puntano a fornire sistemi con App store sempre più articolati di App e servizi, il marchio Giapponese (il cui nome è un derivato della parola “buffer”, in ambito stampanti, antica attività del marchio) serve prima di tutto quello che è probabilmente il servizio principale, lo storage di dati.

La serie TeraStation 5010

Anche dal punto di vista commerciale i NAS di Buffalo sono molto diversi dalla concorrenza, arrivando al cliente già pronti all’uso con i dischi all’interno: qui troviamo la seconda succosa novità, e cioè che per tutta la nuova linea Terastation Buffalo offre una garanzia che copre NAS e dischi per ben tre anni inclusa nel prezzo.

Questo significa che nel periodo indicato in caso di rottura di una qualsiasi parte, inclusi i dischi, Buffalo provvede alla sostituzione, con invio e raccolta a carico del marchio, direttamente dall’utente o dal venditore (in base agli accordi): al termine del periodo, tale servizio è anche rinnovabile ulteriormente per uno o due anni supplementari. Ricordiamo che la salvaguardia dei dati interni è garantita dal RAID hardware, se attivo.

I Dischi interni sono certificati da Buffalo per un funzionamento 24/365, trattandosi delle serie RED di Western Digital o IronWolf di Seagate: in questa ottica è Buffalo a scegliere la tipologia di disco, in base alla disponibilità del mercato e alle offerte in corso, in modo che il cliente abbia sempre un disco pronto in pochissimo tempo in caso di rottura.

Ci sembra importante sottolineare anche che Buffalo stessa provvede ad un ipotetico upgrade dei dischi interni (nel caso ad esempio, il cliente voglia aumentare lo spazio a disposizione senza per questo dover acquistare un altro NAS), mantenendo anche sui nuovi la stessa garanzia dei dischi originali.

Terastation, bello è possibile

La serie Terastation è costituita da vari modelli, che condividono il sistema operativo e alcune caratteristiche, ma che sono ovviamente diversificati in base al numero e al tipo di dischi e di conseguenza anche alla fascia di mercato.

Il primo modello Terastation è il 5210DF, pensato per una nicchia di utenti che ha grandi esigenze di velocità: le due SSD interne, con capacità totale di 512GB (2x256GB) o 2TB (2x1TB), offrono accessi ai dati molto veloci e limiti di servizio più ampi.

Più classica la serie 3010, disponibili in versione a 2 o 4 bay, con capienza che varia dal modello base di 2TB a 499,00 Euro (tutti prezzi che riportiamo sono Iva esclusa) sino al 3410 da 4 bay a 16 TB a 1.299,00 Euro, inclusi i modelli a Rack che partono da 4TB a 1.099,00 Euro sino ai 1.579,00 Euro del modello a 16 TB.

Più in alto la serie 5010, equipaggiata con un potente quad-core da 1,7 GHz, porta dedicata a 10GbE (per l’occasione Buffalo ha presentato anche due Switch a 10GbE da 8 o 12 porte) e 4GB di memoria Ram DDR3 ECC.

Lo switch a 10GbE, qui a 8 porte, con l’iconico animale rosso e nero

Questa serie parte dal modello 5210 con 2 bay e 4 TB di spazio a 779,00 Euro sino al 5410 con 2 bay e 32 TB di spazio a 2.899,00 Euro. Anche in questo caso sono disponibili le versioni a Rack.

Chiudono la serie Terastation i modelli 51210RH, destinati alla fascia Enterprise, con modelli sino a 12 Hard Disk. Questa serie può essere aquistata sia con dischi a corredo che priva di dischi (che il cliente può popolare a proprio piacimento, tutte con doppia porta 10GbE, con prezzi a partire da 2.749,00 Euro.

Con l’occasione, Buffalo ha mostrato anche la nuova serie Linkstation 520, destinata all’utenza domestica, con modelli che partono da oTB (che l’utente può popolare a piacimento) sino a 8TB.

Il cassetto interno del 5210DF, con i dischi SSD

Full Optional

Il sistema operativo di Buffalo è molto semplice, come dicevamo privo di App ma completo dei servizi principali. Troviamo quindi RSync per il backup, DLNA, Supporto Time Machine, la compatibilità con Dropbox, una App per Mac e Windows per condividere una cartella, possibilità di criptazione dei dischi, individuazione automatica della rete, multiutenza, Porte USB 3.0-A, RAID hardware e blocco tramite chiave.

Il lato estetico è stato curato e adesso i NAS sono molto belli, curati e con dettagli interessanti anche dal punto di vista della areazione e del recupero della polvere.

Le TeraStation serie TS3210DN, TS3410DN, TS5210DN e TS5410DN sono state premiate con il prestigioso Red Dot Award, premio che sottolinea l’alta cura nel design e nella costruzione.