Tim Cook: “In India per investire a lungo termine”.

Apple non è preoccupata di prevalere a tutti i costi in termini di market share ma pensa al mercato ragionando a lungo termine. È quanto ha detto il CEO della Mela parlando con un giornale indiano rivelando che altre iniziative sono in arrivo per il paese.

In India Apple non è preoccupata di prevalere a tutti i costi in termini di market share ma pensa al mercato ragionando a lungo termine. È quanto ha affermato il CEO della Mela Tim Cook in un’intervista riportata da The Hindu.

L’India è vista come una destinazione per investimenti a tutto tondo oltre ad un mercato che consentirà di spingere le vendite. Le strutture di Bangalore e Hyderabad sono – a sentire l’amministratore delegato della Mela – solo le prime mosse di tante altre in arrivo, facendo capire che l’azienda sta valutando “molte altre” aree di investimento.

Alla domanda se la Mela produrrà iPhone in India, Cook ha detto che Apple sta studiando il paese come partner per vari segmenti, non solo una specifica area; “la produzione è qualcosa che consideriamo com’è logico che sia”.

“Siamo in India per i prossimi mille anni” ha detto ancora Cook; “il nostro orizzonte è a lungo termine”. “Il nostro obiettivo è produrre il meglio non la maggiorparte” dei prodotti che arrivano sul mercato.

In India Apple ha al momento un modesto market share del 2%; il locale mercato è dominato da Samsung e Micromax (produttore locale); a detta di Cook le cose miglioreranno con l’arrivo delle reti 4G; il freno per i potenziali acquirenti è certamente il prezzo, giacché gli smartphone di Apple sono molto più costosi rispetto a quelli che la concorrenza offre nel paese.

Cook ha in questo giorni avuto colloqui con i dirigenti di vari operatori di telefonia locale e spiega che questi sono pronti a offrire la loro collaborazione tecnica, sicuri che l’iPhone funzionerà perfettamente con le reti di nuova generazione. “Il feedback ricevuto è stato molto positivo”; “stiamo spingiamo intensamente, al punto che molti pensano siamo folli ma sarà un piacere lavorare duramente per risolvere i problemi più difficili”.

Tim Cook ha parlato anche del veto del governo indiano a proposito dei telefoni rigenerati, un sistema che avrebbe permesso di abbattere i costi; il CEO dice che l’azienda continuerà a fare pressione per trovare un accordo offrendo nuove garanzie sulla falsa riga di quanto già fa in altri paesi con i prodotti ricondizionati.