TouchPad, ecco la sfida di HP ad Apple ed iPad

HP annuncia TouchPad, il tablet che dovrebbe contrastare iPad e l'esercito dei touch Android. Processore Snapdragon da 1.2 GHz, schermo identico a quello del dispositivo Apple, multitouch e porte aperte ai contenuti che trovano difficoltà ad avere spazio in iTunes Store. Ma per ora niente connettività 3G e soprattutto lancio in estate, (molto) dopo la presentazione di iPad 2 che potrebbe avere tutto quel che ha il nuovo computer con WebOS. [aggiornato con video dell'intero evento]

Oltre ai due smartphone Ver e Pre3 di cui parliamo separatamente, HP ha presentato oggi anche il TouchPad il preannunciatissimo concorrente di iPad. Si tratta di un tablet che ha caratteristiche e specifiche molto simili a quelle del tablet di Cupertino, a cominciare dalle dimensioni e della risoluzione dello schermo: 9,7 pollici a 1.024X768 pixel. La continguità con iPad prosegue con la connettività Wi-Fi (per ora niente versione con rete cellulare che arriverà solo più avanti), Bluetooth e memoria Flash da 32 e 64 GB.

Il TouchPad, come ha spiegato l’ex Apple Jon Rubinstein, ora capo del gruppo mobile di HP che di fatto è costituito dal nucleo di ingegneri acquisito con l’incorporazione di Palm, conta su un processore da 1,2 GHz integrato nel chipset Snapdragon 2, prodotto da Qualcomm e basato su tecnologie ARM. I due nuclei di calcolo hanno consentito ad HP di avere un multitasking reale, erede del sistema già visto su sul Pre di Palm, su cui Rubinstein nel corso della presentazione di oggi ha speso molte parole e molti elogi.

Tra le altre caratteristiche del dispositivo si segnalano la webcam e una tastiera  virtuale con fila di tasti numerici, così da non essere costretti a passare da una visione di tastiera all’altra, batteria da 6300 mAh, connessione Micro-Usb, browser con supporto Flash, altoparlanti stereo, accelerometro, magnetometro e giroscopio. Touchstone, il sistema di ricarica a sfioramento reso popolare dal Pre, è stato modificata e potenziata. Il TouchPad usa la stessa tecnologia anche per scambiare dati con altri dispositivi WebOs semplicemente sfiorandoli. Una volta appoggiato il TouchPad sul TouchStone per la ricarica, il sistema va in standby mostrando un salvaschermo con foto o con il calendario degli appuntamenti.

nfine HP sembra avere deciso di aprire le porte a tutti quei contenuti che stanno faticando a trovare un posto in iPad: Amazon avrà un’applicazione per TouchPad e diverse riviste saranno disponibili in abbonamento sul dispositivo HP. Previsto anche l’arrivo di giochi importanti come AngryBird.

La maggior parte degli osservatori ritiene che almeno sulla carta TouchPad sia un temibile concorrente per iPad anche se è obbligatorio sospendere il giudizio fino a quando i due concorrenti non saranno sul mercato per un faccia a faccia e questo non avverrà a  breve e non per “colpa” di Apple, che sul mercato c’è già, ma perchè HP non commercializzerà TouchPad che in estate. Questo significa, anche se sembra difficile da credere, che Apple sarà in grado di mandare in pensione “iPad 1” e lanciare “iPad 2” un dispositivo non ancora annunciato e di cui poco ufficialmente si conosce ma che certamente avrà molte delle caratteristiche fondamentali di TouchStore, a cominciare dalla potenza di calcolo, prima dell’arrivo del concorrente. Un concorrente che, per altro, disponibilità di software a parte (quanto ci impiegherà HP ad avere a disposizione 300mila App?) e prezzo a parte (nessuno ha voluto dire quale sarà il costo di TouchPad) sarà sul mercato con la gamma completa settimane dopo il lancio di iPad 2 visto che solo ala fine dell’estate dovrebbero, condizionale d’obbligo, arrivare le versioni con tecnologia 3G e 4G. Basteraranno l’elenco delle interessanti specifiche sciorinate dall’ex collega ed ex amico di Steve Jobs e l’orchestrina dei media “anti-iPad” che suonano l’allegra marcetta intonata da Rubinstein a combattere efficientemente contro Apple, la pletora di tablet Android e il PlayBook di RIM?

Qui sotto l’intera registrazione dell’evento messa a disposizione di HP su Youtube purtroppo ad una risoluzione decisamente bassa.