Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » TSMC ed Apple, accordo firmato dice il WSJ

TSMC ed Apple, accordo firmato dice il WSJ

Il Wall Street Journal conferma: TSMC ed Apple hanno un accordo. La firma per la fornitura di processori destinati al mondo mobile è delle passate settimane e a darne notizia all’affidabile testata finanziaria è un anonimo dirigente dell’azienda taiwanese. Vengono così confermate le voci lanciate, solo pochi giorni fa dal Digitimes; il periodico di Taiwan che a volte è in grado di fornire scoop ma altre volte è largamente impreciso nelle sue informazioni, aveva dato per finalmente finalizzato il patto che porterà i processori della classe A ad abbandonare le linee di produzione di Samsung.

Il Wall Street Journal, nel contesto di un articolo tutto dedicato al difficile divorzio tra Apple e Samsung, aggiunge qualche dettaglio in più sul patto. In particolare si apprende che i primi processori “taiwanesi” usciranno dagli impianti ad inizio 2014. Le trattative sarebbero state in corso dal 2010, quando Cupertino aveva deciso di abbandonare Samsung, considerata un pericoloso concorrente con il quale non si potevano più condividere informazioni vitali come quelle che è necessario mettere in comune per ottenere una fornitura di chip. Al dunque si sarebbe giunti nel 2011 quando Chiang Shang Yi, vice presidente di TSMC e Chief Operating Office, ha visitato la sede di Apple. I vertici della Mela avrebbero chiesto in quel contesto di avere una linea di produzione dedicata oppure di attuare un investimento in TSMC, ma l’amministratore delegato e presidente, Morris Chang avrebbe declinato la proposta per il desiderio di restare il più indipendente possibile.

La parte finale della vicenda è dei giorni scorsi e la riferisce il Digitimes. TSMC ed Apple hanno fissato un piano che prevede di dedicare tre linee di costruzione del proprio stabilimento Fab 14 nel sud di Taiwan. Dovrebbe essere condotta una fase di test con processore A8 in piccoli volumi già a luglio di quest’anno, una componente a 20 manometri. La capacità di produzione sarà successivamente espansa a dicembre e poi nei primi mesi del 2014, che dovrebbe, come dice il Wall Street Journal, segnare l’inizio della fornitura per nuovi prodotti. Secondo il Digitimes si tratterebbe di un nuovo iPhone, ma potrebbe anche essere un nuovo iPad. È già anche previsto il passaggio al processo di costruzione a 16 nanometri. I processori Apple A9 e Apple A9X inizieranno invece ad essere costruiti verso la fine del terzo trimestre del 2014.

 

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi Beats Studio + per la prima volta in sconto, solo 164,99€

Oggi comprate i Beats Studio + al minimo storico, solo 149,99€

Su Amazon vanno in sconto al minimo storico, gli auricolari Beats Studio +. Sono i perfetti concorrenti, più ergonomici e con soppressione del rumore, degli Airpods 3 e costano oggi solo 149,99€, il prezzo più basso che hanno mai avuto

Ultimi articoli

Pubblicità