VMware Fusion, disponibile la Tech Preview 2018 del virtualizzatore per Mac

VMware Fusion

Disponibile VMware Fusion Tech Preview 2018, nuova release preliminare del virtualizzatore che ermette agli utenti di eseguire Windows (oltre a centinaia di altri sistemi operativi) su Mac in parallelo alle applicazioni Mac senza dover riavviare il sistema.

VMware ha lanciato una versione beta di Fusion, software di virtualizzazione che consente di usare Windows, varie distribuzioni Linux e altri sistemi operativi su Mac.

La Tech Preview 2018 è liberamente scaricabile e integra diverse novità interessanti. È integrato il supporto DirectX 10.1 che, sfruttando la tecnologia Metal di Apple, permette di accelerare il rendering 3D ed eseguire giochi e applicazioni che richiedono funzionalità di accelerazione multimediale incorporate nell’hardware.

Per sfruttare DirectX 10.1 è necessario eseguire la macchina virtuale su Mac con macOS 10.13 o seguenti. Fusion Tech Preview 2018 può essere installato sulla beta di macOS 10.14 Mojave, sistema operativo supportato sia come host, sia come guest (è possibile istallare Fusion su macOS 10.14 e installare macOS 10.14 su Mac con Fusion).

VMware Fusion Tech Preview 2018

Altra novità riguardano gli hypervisor bare-metal ESXi, con nuove funzionalità specifiche per la distribuzione e configurazione. Un nuovo Application Menu semplifica la creazione di macchine virtuali, lo spegnimento di quest’ultime, lo switch a differenti modalità di visualizzazione, permette di ottenere al volo dettagli sulla macchina virtuale (IP, CPU, RAM, risorse), catturare Snapshot e modificare impostazioni varie. È possibile personalizzare la Touch Bar dei MacBook, è supportato il login SSH con VM Linux e sono stati risolti vari problemi. Altri dettagli a questo indirizzo.