Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Android World » WhatsApp supporterà chat di terze parti in Europa

WhatsApp supporterà chat di terze parti in Europa

WhatsApp ha appena inviato un nuovo aggiornamento tramite il programma beta di TestFlight, portando l’app iPhone alla numero 24.2.10.72 che include novità davvero importanti per l’interoperabilità con piattaforme di chat e messaggistica di terze parti.

Attualmente la versione segnata nelle impostazioni di WhatsApp è la 2.24.2.72, mentre la build di TestFlight è la numero 24.2.10. Già  con l’aggiornamento beta di WhatsApp per Android 2.23.19.8, si era detto della possibilità che WhatsApp fosse al lavoro per conformarsi alle normative dell’UE, sviluppando il supporto alle chat di terze parti.

Il Digital Markets Act (DMA), ricordiamo, mira a regolamentare il comportamento delle grandi aziende tecnologiche, in particolare quelle considerate “gatekeeper”, che hanno un impatto significativo sul mercato digitale.

WhatsApp supporterà chat terze parti in Europa

Un aspetto chiave del DMA è l’obbligo per queste aziende di consentire agli utenti di comunicare tra loro utilizzando diverse app. Mentre il supporto alle chat di terze parti è ancora in fase di sviluppo sull’app Android, grazie all’ultimo aggiornamento beta di WhatsApp per iOS 24.2.10.72, disponibile sull’app TestFlight, WAbetainfo ha scoperto che WhatsApp sta lavorando per introdurre questa funzione anche in una futura versione dell’app iOS.

ùWhatsApp è menzionato come una delle aziende che saranno soggette alle normative delineate dal DMA. Il termine “gatekeeper” implica che WhatsApp (Meta) occupa una posizione dominante nel mercato della messaggistica e, come tale, dovrà attenersi alle rigorose regole stabilite dalla normativa.

Un vantaggio fondamentale derivante dal DMA e dagli sforzi di conformità di WhatsApp è l’introduzione dell’interoperabilità. Gli utenti avranno la possibilità di comunicare con altre persone su WhatsApp utilizzando diverse app di messaggistica.

Come impedire le chiamate Whatsapp agli sconosciuti

L’interoperabilità consentirà agli utenti su un’altra app di messaggistica, come ad esempio Signal, di inviare messaggi a un utente di WhatsApp, anche senza un account WhatsApp. È importante sottolineare che gli utenti dovranno mantenere il controllo su questa funzione, in quanto sarà necessario abilitare manualmente il servizio di interoperabilità e avranno l’opzione di optare per l’esclusione, come stabilito nell’articolo 7 delle normative.

Inoltre, la crittografia end-to-end dovrà essere preservata nei sistemi di messaggistica interoperabili, garantendo un buon livello di sicurezza per gli utenti impegnati nella comunicazione tra piattaforme. Ricordiamo che, sebbene Apple rientri tra i “gatekeeper” con App Store, stessa etichetta non è stata al momento applicata ad iMessage, che dunque non dovrà necessariamente essere interoperabile, almeno al momento.

Tutte le notizie su WhatsApp a partire da questa pagina di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità