WhatsApp pronto ad invadere milioni di cellulari Nokia, Doro, Bullit: tutti con KaiOS

WhatsApp arriva su KaiOS: finalmente milioni di feature phone potranno godere del servizio di messaggistica istantanea noto soprattutto in ambiente smartphone.

WhatsApp invade milioni di cellulari KaiOS

Se fino ad oggi WhatsApp ha avuto una disponibilità limitata sui cellulari tradizionali, non smartphone tanto per intendersi, le cose sono destinate a cambiare in queste ore. Facebook sta per spalancare le porte del servizio di messaggistica a milioni di telefoni mobili con KaiOS come il Nokia 8110. L’app di messaggistica è già disponibile sul KaiStore.

Si tratta di una novità piuttosto rilevante: uno dei servizi di messaggistica istantanea più utilizzata è ora disponibile su telefoni cellulari non troppo smart, i cosiddetti feature phone. Peraltro, l’app è compatibile con “milioni” di cellulari KaiOS low cost, che godono soltanto di 256 MB di RAM.

Si tratta di numeri certamente lontani da quelli della maggior parte degli smartphone attuali su cui gira WhatsApp, che peraltro verrà pre caricata sulla maggior parte dei telefoni KaiOS: ad oggi sono oltre 100 milioni i telefoni spediti dal produttore.

WhatsApp invade milioni di cellulari KaiOS

E’ un traguardo importante raggiunto dai feature phone come quelli di Bullit/CAT e di Doro (una ampia offerta rivolta ai Senior), se si considera che l’app di chat  è una delle piattaforme dominanti sulla scena, con oltre 1,5 miliardi di utenti in tutto il mondo.

L’apertura a KaiOS potrebbe colmare un vuoto importante, raggiungendo finalmente una consistente fetta di utenza che non può permettersi uno smartphone o semplicemente non ne ha bisogno. Il nuovo client WhatsApp potrebbe aiutare queste persone a connettersi, non solo ad amici e parenti, ma anche a negozi, servizi e offrire loro nuove opportunità di lavoro.

Ricordiamo che anche Nokia, da qualche anno a questa parte è tornata alla carica rilanciando i feature phone. Resta da vedere quanto rimarranno tali con l’avvento di WhatsApp e di altre app notoriamente esclusive degli smartphone.