YouTube, stop ai video clonati grazie ad un nuovo strumento

Un nuovo strumento di YouTube analizza, rintraccia ed elimina i filmati ricaricati senza autorizzazione per combattere il furto di video

YouTube, stop ai video rubati grazie ad un nuovo strumento

YouTube vuole mettere la parola fine al furto dei video con “Copyright Match”, un nuovo strumento in grado di eseguire automaticamente la scansione di ogni nuovo video caricato per verificare se si tratta di un filmato esistente o molto simile ad un altro già presente sul portale.

E’ un servizio che si va ad aggiungere agli altri strumenti già disponibili per gli utenti, che potranno così proteggere la proprietà intellettuale sui filmati di loro creazione e che sempre più spesso vengono prelevati in modo illecito da canali scammy nel tentativo di trarre facilmente profitto dal lavoro di altre persone.

Questo strumento non funzionerà per le clip, ma soltanto per i video completi. L’azienda sottolinea che il creatore di un filmato deve essere necessariamente il primo a caricare il nuovo video perché l’orario dell’upload è una delle variabili maggiormente prese in considerazione dal nuovo tool.

YouTube, stop ai video rubati grazie ad un nuovo strumento

Nel momento in cui viene trovata una corrispondenza con un filmato-clone caricato su YouTube, il creatore dello stesso potrà decidere se entrare in contatto con il proprietario del canale che ha rubato il video oppure chiedere direttamente a YouTube di rimuoverlo.

Il nuovo strumento sembra simile al programma ContentID, che permette ai detentori di copyright di monetizzare ogni violazione del copyright su YouTube, tuttavia l’azienda specifica che il nuovo tool è stato pensato appositamente per riconoscere i ri-upload non autorizzati.

Copyright Match sarà messo a disposizione dei primi 100.000 iscritti a partire dalla prossima settimana mentre sarà esteso a tutti nel corso dei prossimi mesi.