3 maggio 2004: nuovo aggiornamento di sicurezza per Mac OS X

di |
logomacitynet696wide

Le radici *nix, nelle quali affonda il nostro Mac OS X, ci stanno abituando ad un’operazione comune per altre piattaforme: l’appuntamento mensile con update che sistemano i bug minori delle componenti del Sistema Operativo, e delle applicazioni ad esso correlate.

Da poche ore, è stato reso disponibile per il download l’aggiornamento di sicurezza “mensile” di Apple per Mac OS X; l’aggiornamento Security Update 2004-05-03 apporta una serie di miglioramenti relativi alla sicurezza ed è consigliato a tutti gli utenti Macintosh.
Questo aggiornamento comprende i componenti: CoreFoundation ed IPSec; inoltre si occupa di perfezionare il server AFP, probabilmente in seguito alla potenziale vulnerabilità  di un attacco di tipo “brute force”.
Per le versioni Server di OS X, si aggiungono, ai precedenti, anche miglioramenti per il webserver Apache 2 e per il Remote Admin di Apple.

Inoltre, a questo aggiornamento è stato incorporato l’Aggiornamento Sicurezza del mese scorso 5 aprile 2004 (Security Update 2004-04-05), di cui già  discutemmo in queste pagine che comprendeva i seguenti componenti: sistema di stampa CUPS, libxml2, Mail e OpenSSL.

Naturalmente, per non scontentare gli utenti che per un qualche motivo fossero rimasti ancorati alla precedente versione del Sistema Operativo, Apple si è premurata di fornire diversi “flavor” di tale updater, ciascuno specifico per Jaguar, Panther e relative versioni Server.

Ecco l’elenco degli Apple Security Update, ordinati per la versione cui si riferiscono:

– per OS X “Panther” 10.3.3 server: package da 7.2 MB;
– per OS X “Panther” 10.3.3 client: package da 3.8 MB;
– per OS X “Jaguar” 10.2.8 server: package da 13.1 MB;
– per OS X “Jaguar” 10.2.8 client: package da 9.3 MB;

In alternativa, per evitare di commettere fastidiosi errori nel downloading del pacchetto, si può delegare l’operazione al comodo automatismo di “Aggiornamento Software”. L’applicazione dell’update, interessando parti vitali del sistema, richiede obbligatoriamente il riavvio della macchina.