Ecco Banias, il futuro dei desktop Intel

di |
logomacitynet696wide

Intel presenta Banias, una rivoluzione nei chip per Laptop dicono a Santa Clara. Ma prima del lancio l’ufficio marketing dovrà  risolvere un grattacapo che corre in rischio di mettere in crisi il mito dei Megahertz su cui Intel ha costruito la sua fortuna.

Nuova architettura, supporto WiFi integrato, ma anche e soprattutto un sistema di elaborazione dati che consente un forte risparmio energetico e un basso riscaldamento.

Tutto questo e molto di più è Banias, il nuovo chip per portatili cui ieri Intel ha tolto i veli nel corso della sua conferenza mondiale degli sviluppatori.

Banias nasce fin dall’origine come un processore che ha come prima preorgativa quella di offrire alte prestazioni con un basso consumo, hanno spiegato gli ingegneri di Intel e in un tempo fornire la massima flessibilità  possibile per la portatità , il che significa apertura al mondo wireless.

Tra i sistemi di risparmio energetico Banias presenta, per esempio, Micro Ops Fusion, che consente a diversi task similari di condividere le funzioni del processore in maniera contemporanea; Advanced Branch Prediction permette alla CPU di migliorare l’organizzazione dei task destinandoli a diverse parti del chip (compresa la sezione che si occupa di WiFi) e di “chiudere” alcune parti di esso quando queste non sono in uso.

Le funzioni di risparmio energetico consentiranno, secondo Intel, di aumentare di almeno un’ora la durata delle batterie rispetto ad un processore tradizionale.

Intel pensa anche di integrare di chip Banias con altri processori studiati specificatamente per funzionare accanto a Banias; tra questi sistemi per la protezione della sicurezza dei dati in vista di un uso intensivo della rete senza fili.

Ricordiamo che, come accennato questa mattina da Macity, Banias integrerà  anche il supporto nativo per WiFi.

Intel non ha fornito indicazioni sulla velocità  di Banias limitandosi a sostenere che le sue prestazioni saranno superiori a quelle degli attuali processori per laptop di Intel. Una delle ragioni della reticenza della società  di Santa Clara, probabilmente, è nel fatto che nominalmente Banias sarà  in realtà  di molto più lento dei processori attualmente in circolazione, partendo da 1.3 GHz per arrivare a 1.6 GHz pur effettivamente essendo più veloce in pratica.

Pubblicizzare un processore più lento in fatto di clock ma in un tempo effettivamente più rapido nella prova “sul campo”, è qualche cosa che rischia di mettere in crisi il “mito dei Megahertz” su cui Intel ha costruito gran parte delle sue ultime fortune commerciali.

Un bel grattacapo che Intel dovrà  però risolvere prima del lancio effettivo di Banias, previsto per l’inizio del prossimo anno.