HP EliteBook integra la prima CPU quad core mobile

di |
logomacitynet696wide

In occasione del Siggraph HP ha presentato al mondo il portatile estremo EliteBook 8730w, il primo a integrare un processore Intel Core 2 Extreme a 4 nuclei di calcolo realizzato appositamente per i sistemi notebook.

Da anni nel mondo PC diversi costruttori propongono portatili estremi per componenti integrati, peso e dimensioni: nella maggior parte dei casi il processore e altri elementi fondamentali sono presi direttamente in prestito dai sistemi desktop. In occasione del Siggraph HP ha svelato tre nuovi portatili della linea EliteBook ad alte prestazioni che per la prima volta integrano un processore a 4 nuclei realizzato appositamente per i notebook.

Nell’annuncio ufficiale HP non svela dettagli precisi sulla nuova CPU ma, alcune voci che circolano tra gli addetti ai lavori, si veda per esempio Electronista, viene riportato un processore Core 2 Duo Extreme da 2,53 GHz a 4 nuclei di calcolo e 12 MB di memoria cache L2. Secondo le dichiarazioni di HP il super portatile EliteBook 8730w stabilisce un altro primato per il mondo mobile: si tratta del primo portatile a integrare uno schermo LCD in grado di visualizzare 16milioni di colori, contro una media indicata nell’ordine dei 250mila. Il pannello da 17″ integrato sfrutta una tecnologia derivata dal DreamColor, gli schermi LCD di HP per sistemi desktop in grado di visualizzare 1 miliardo di colori.

Tra le altre specifiche di primo piano ricordiamo una dotazione di memoria RAM di ben 8 GB, possibile solo grazie alla piattaforma Intel Centrino 2, infine una scheda video di nuova generazione NVidia Quadro FX con 1 GB di memoria integrata. HP EliteBook 8730w sarà  commercializzato negli Stati Uniti entro la fine del mese a partire da circa 1700 dollari, circa 1.140 euro, per il modello base. La nuova serie EliteBook comprenderà  anche due modelli con schermo da 15,4″, siglati 8530w e 8530p disponibili dal mese di settembre a partire da circa 1500 euro, circa 1000 euro.