Il 3D touch su Android con i prossimi Nexus di Google

Il 3D touch su Android potrebbe arrivare entro il 2016 sui prossimi Nexus, che Google avrebbe già deciso di affidare ad HTC.  Ma per ora potrebbe trattarsi di una specie di esperimento per testare le acque.

La recente tecnologia 3D touch adottata da Apple sugli ultimi iPhone non si è ancora vista su Android, ma ben presto Google potrebbe correre ai ripari; indiscrezioni in rete, riportate anche da cultofandroid, vorrebbero la tecnologia di tocco tridimensionale sulla prossima generazione di Nexus, la cui costruzione verrebbe affidata ad HTC.

L’indiscrezione appare verosimile, anche perché Google potrebbe supportare a dovere tale funzionalità anche a livello software, lanciando il nuovo Android N, che farà certamente capolino con l’avvento della nuova generazione di smartphone Nexus.

Il Nexus non sarebbe però, l’unico unici terminale Android a integrare a stretto giro il 3D touch: anche Xiaomi, Meizu, OPPO e Vivo, tutti brand cinesi particolarmente noti in ambito Android, corteggerebbero la nuova tecnologia, pronti a introdurla nei prossimi flagship, ma se lo faranno, arriveranno dopo il telefono di bandiera di Google.

La decisione sarebbe, quindi, una sorta di test a cui tutti guarderanno. In effetti il 3D Touch per quanto si tratti di uno dei fattori di marketing di iPhone 6s e 6s Plus, non pare avere trovato una vera killer app che lo renda indispensabile e il suo futuro non è ancora ben definito. La prova? Nel neonato Galaxy S7 non c’è un corrispettivo del 3D touch e visto che in passato l’azienda Coreana ha sempre dimostrato un certo fiuto quando si tratta  di prendere spunto dalle innovazioni di successo di Apple…
3d touch su android