Apple lascia gli utenti di Snow Leopard… al freddo

L’ultimo aggiornamento a Mavericks conferma il probabile abbandono degli utenti Snow Leopard, ormai non più supportato da Apple. Un problema per la sicurezza di un grande numero di macchine che non possono essere aggiornate a Mavericks?

Il supporto a Snow Leopard è terminato? L’abbandono della manutenzione non è ufficiale, ma con l ‘ultimo aggiornamento di Mavericks al quale hanno fatto seguito due update anche per Lion e Mountain Lion, sembra che per il glorioso Os lanciato nel 2009 sia tramontato ogni possibilità di update.

La vicenda di Snow Leopard è  stata del tutto peculiare rispetto ad altri prodotti precedenti. Apple normalmente in passato ha aggiornato funzionalmente e riparato bug dell’ultima versione del sistema operativo (oggi Mavericks) e rilasciato update di sicurezza per la penultima versione (Mountain Lion nel caso odierno), ma fino allo scorso settembre ha curato anche Snow Leopard che tecnicamente doveva essere considerato obsoleto. Ufficiosamente Apple faceva sapere che il cambiamento della politica era dovuta al fatto che Snow Leopard era l’ultimo OS a supportare Rosetta, quindi a far girare applicazioni scritte per processori non Intel, il che gli attribuiva un grande numero di utenti. In effetti ad inizio anno quasi il 20% dei Mac desktop ancora usavano Snow Leopard.La decisione di Apple di abbandonare Snow Leopard potrebbe essere dovuta al lancio di Mavericks che ha spostato di una “tacca” le release così che il posto di Snow Leopard in quanto più vecchio sistema operativo aggiornato, è stato preso da Lion (lanciato nel 2011). Se così fosse potrebbe essere un problema per molti utenti obbligati, per ragioni di hardware ma anche e soprattutto di supporto di vecchie applicazioni non più aggiornate alla versione 68k; questa particolare categoria di utenti non si attende aggiornamenti funzionali, ma di sicurezza. Basta infatti un solo Mac compromesso in una rete per provare danni enormi; è in base a questo ragionamento che Microsoft aggiorna la sicurezza dei suoi sistemi operativi per molti e molti anni (XP avrà manutenzione fino ad aprile di quest’anno, quasi 13 anni dopo il lancio)
Ovviamente, visto che Apple tace, potrebbe anche essere possibile che i bug riparati in Mavericks, Mountain Lion, Lion non siano presenti in Snow Leopard, ma probabilmente una nota esplicita, in un senso o nell’altro, potrebbe essere utile ad amministratori di sistema e semplici utenti per fare qualche calcolo sulle decisioni da assumere.

OS X 10.6 Snow Leopard

  • Alex

    Be’, che si sappia il bug “gotofail” era presente in OS X solo nella versione 10.9.1

    Per il resto, rompe le scatole avere magari macchine alle quali si può installare OS X fino alla versione 10.7, il che sarebbe forse ancor più deleterio che rimanere con il 10.6, a mio parere.

  • NicoScript

    Il problema è che adesso esce una versione ogni anno, prima ne passavano almeno 2. I tempi di obsolescenza si sono ristretti significativamente

  • Cristian Trebbi

    Ho installato Mavericks su Mac mini metà 2009, ma non c’è paragone rispetto a come andava con Snow Leopard. Per questo non l’ho installato sull’iMac di fine 2008. Troppi piccoli problemi Mav, meno affidabile e più lento in accensione e spegnimento.
    Questo è anche quello che mi conferma chi mi segue le macchine in azienda. Mav ancora troppo instabile.

    Secondo me Snow è stato il miglior OS di Apple, pur avendo Rosetta, era ed è di una “leggerezza” unica.

    Sempre secondo il mio modesto parere, la Apple sta un po’ “dormendo” sugli OS o iOS.

    • frabelli

      Forse non hai notato il notevole risparmio di spazio sul disco rigido, parecchi giga, oltre al funzionamento definitivo a 64 bit. per le macchine che supportano tale protocollo. Certo è che se hai poca RAM e/o poco spazio libero su hd la vedo dura

      • Cristian Trebbi

        Sul Mac mini metà 2009 4 G di RAM sul mini e HD quasi vuoto, il BookPro fine 2009 ho 8 G di Ram e 1 T di HD.

        E a livello di performance Snow era nettamente superiore in tutto oltre ad avere una stabilità ineguagliabile.

        Mi spiace perché Mav mi piace in generale, ma non è prorpio ben fatto.

        • Per quanto riguarda la mia sola esperienza, non ho gran ricordi di differenze così tanto abissali da rendere il vecchio così tanto preferibile al nuovo.

          Il Mac che uso a casa è vecchiotto, ma non vedo particolari problemi di stabilità. Ad essere sinceri faccio fatica anche solo a capire cosa si intenda per “instabilità” di Mav rispetto a SL.

          Immagino anche che molto dipenda dal tipo di programmi usati e dal tipo di lavoro svolto.

          • Cristian Trebbi

            Il BookPro 15″ fine 2009 (8G e 1Tera) diventa operativo da spento in 1 minuto e mezzo, mentre con Snow lo diventava in 20 secondi. Fortuna che lo adopera in stop e non in spegnimento.

            MacMini metà 2009 (4G di RAM) a livello di stabilità, Mail e Safari hanno problemi, così come l’individuazione di Apparecchi in rete dopo essere andato in stop. Lo spegnimento automatico è migliorato con l’aggiornamento, ma prima ogni 3×2 non si spegneva. Se passi da finestra a tutto schermi e vai diretto sul dock si blocca per due secondi; e questo regolarmente. Salvo che il dock non lo metti che si nasconde automaticamente, allora smette di farlo.

            Non è una tragedia, ma se adoperi i Mac per lavoro come faccio io, tutte queste cose le noti e un po’ ti infastidiscono.

          • Capisco, alcune di queste cose in effetti le vedo anch’io.

    • Massimo Ekow Corsini

      Sulla velocità in accensione sono d’accordo con te… sull’affidabilità invece non vedo differenze tra SL e Mav…

      • Cristian Trebbi

        Il BookPro 15″ fine 2009 (8G e 1Tera) diventa operativo da spento in 1 minuto e mezzo, mentre con Snow lo diventava in 20 secondi. Fortuna che lo adopera sempre in stop.

        A livello di stabilità, Mail e Safari hanno problemi, così come l’individuazione di Apparecchi in rete dopo essere andato in stop. Lo spegnimento automatico è migliorato con l’aggiornamento, ma prima ogni 3×2 non si spegneva.

  • mjfox

    Non mi piace la piega presa da Apple, ormai l’unico scopo è quello di vendere una nuova macchina dopo un tot tempo, anche se la precedente potrebbe continuare senza problemi il suo lavoro. Ho un Macbook mid 2007: massimo posso installarci Lion (penoso), alla fine ho fatto una doppia partizione con Linux e avvio sempre meno Os X.
    Snow Leopard era un ottimo OS, lo considero secondo solo a Tiger che girava perfettamente su un Mac Mini G4 con 512 di Ram e lasciava a bocca aperta con le innovazioni dell’epoca (es. Spotlight).

    • Un MacBook del2007 sarebbe di una generazione precedente? Sono passati 7 anni…

      • fabula69

        bravo! non capisco di cosa ci si lamenti…davvero bisognerebbe dire “passa a Winzozz”!

        • mjfox

          Tiger si poteva installare su vecchissimi G3. Tra l’altro Classic è durato molto più di Rosetta. Non mi interessa passare a Windows (casomai potevi dire Linux) sono solo un vecchio utente cui non piace iApple.

      • mjfox

        Non ho mai parlato di “una generazione precedente”, intendevo la macchina precedentemente utilizzata dallo stesso utente.

        • …macchina che improvvisamente finisce di funzionare?

          Inoltre, perché Apple dovrebbe frenare lo sviluppo dei propri sistemi operativi? Per mantenere una retro compatibilità di 15/20 anni?

          Apple vende computer, è così indecente che sviluppi nuovi modelli?

          Per come la penso il fatto che Microsoft abbia mantenuto gli aggiornamenti per 13 anni con XP è da vedere come un fallimento per mancata innovazione, non come un esempio da seguire.

          My Two Cents

    • Imatio

      …con le dovute “accortezze” e installando un SSD ci fai girare quello che vuoi.
      In ogni caso dopo 7 anni, anche se il supporto a SL finisce non credo sia una tragedia considerando che mediamente dopo 5 anni un catorcio con Windows è da buttare…

    • Massimo Ekow Corsini

      Va bé 7 anni non è proprio un portatile dell’altro ieri…
      Ho un iMac del 2006 in casa, e non è che mi lamento perché non mi arrivano più aggiornamenti. Non capisco il senso di usarci Linux sinceramente…