fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Apple I funzionante con scatola va all’asta il 10 dicembre

Apple I funzionante con scatola va all’asta il 10 dicembre

Pochi computer degli albori dell’informatica personale hanno il fascino di Apple I, la macchina che ha segnato i primi passi di Apple da una piccolissima società nel garage di Steve Wozniak e Steve Jobs alla multinazionale di scala globale dei nostri giorni: tra pochi giorni un rarissimo esemplare di Apple I funzionante e per di più con scatola originale autografata da Wozniak andrà all’asta.

La produzione era esclusivamente a mano, effettuata personalmente da Jobs, Wozniak con l’aiuto di amici e familiari: è rimasto in produzione pochissimo perché era una macchina pensata esclusivamente per gli smanettoni di elettronica. Dal 1976 e al 1977 ne sono stati prodotti solamente 200 unità circa, di cui circa 175 venduti. Un numero limitatissimo di pezzi che contribuisce non poco a far lievitare i prezzi per collezionisti disposti a sborsare anche cifre astronomiche pur di mettere le mani su queste reperto di archeologia informatica.

Apple I funzionante con scatola va all’asta il 10 dicembre

L’ Apple I funzionante è stato riportato in vita e restaurato da Corey Cohen, un esperto di questo modello: l’asta presso RR Auction parte dal prezzo di 50 mila dollari, una somma irrisoria tenendo presente che nel 2019 un esemplare è stato venduto all’asta da Christie a Londra per la strabiliante somma di 471.000 dollari.

Il lotto si presenta come una preda perfetta per appassionati e collezionisti facoltosi. Oltre all’ Apple I funzionante infatti è inclusa una semplice scatola di cartone, quella originale impiegata per la consegna alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più l’interfaccia per registrare e caricare programmi dalle musicassette, i manuali originali, l’alimentatore anche questo originale, la tastiera Datanetics in chassis di legno, un monitor bianco e nero dell’epoca e anche un lettore di musicassette Panasonic.

Nel video pubblicato su YouTube da Corey Cohen viene mostrata la macchina in funzione, filmato che riportiamo in questo articolo: sono visibili vari test di caricamento software e di esecuzione, incluse alcune demo che visualizzano a schermo le fotografie di Wozniak e Jobs in grafica ASCII.

Ricordiamo che un raro esemplare di Apple I è stato acquistato da Marco Boglione nel 2010, macchina poi restaurata e rimessa in funzione grazie all’aiuto degli esperti del Politecnico di Torino: macitynet era presente all’evento di cui trovate il reportage in questo articolo.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano della storia di Apple sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,983FansMi piace
93,611FollowerSegui