Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Audio / Video / TV / Streaming » Apple Music Classical, scordatevi audio Hi-Res con AirPods e Bluetooth

Apple Music Classical, scordatevi audio Hi-Res con AirPods e Bluetooth

Pubblicità

L’app Apple Music Classical, per sfruttare il servizio dedicato alla musica classica, è disponibile per il download;  tra le peculiarità dell’app in questione c’è la possibilità di accedere a un ampio catalogo di musica classica (oltre 5 milioni di brani), con tutto quello che si può desiderare: dalle nuove uscite ai capolavori più celebrati, fino alle esclusive Apple: ciò che distingue il servizio Apple Music Classical da altri è la possibilità di ascoltare i brani con la migliore qualità audio, fino a 192 kHz/24 bit Hi-Res Lossless e godersi l’ascolto di diversi album iconici disponibili in audio spaziale con Dolby Atmos.

Il sito Appleinsider fa notare che gli utenti possono ascoltare i brani con auricolari – cuffie Bluetooth (wireless) in alta qualità, ma la musica è in questo caso viene sempre compressa, usando il formato lossy Advanced Audio Codec (AAC).

Apple afferma che la sua implementazione di AAC fornisce un audio “praticamente indistinguibile dalla registrazione originale in studio”, ma per i puristi il massimo della qualità hi-res, anche con Apple Music Classical, per ora è possibile solo usando cuffie con il filo. Non è da escludere che in futuro Apple offra qualche formato di compressione lossless (senza perdita) di qualità anche via Bluetooth, opzione che forse potrebbe attivare con il Bluetooth 5.3 sui nuovi dispositivi.

Qualcomm ha tempo addietro presentato un formato con il quale dovrebbe essere possibile gestire formati lossless via Bluetooth, AptX Adaptive, promettendo qualità audio premium, trasmissione a basso bit-rate, scalabilità e bassa latenza, in grado di ridimensionare dinamicamente il bitrate per regolarne la qualità, e qualcosa di simile, se Apple volesse, potrebbe predisporre sui dispositivi con supporto alla più recente versione dello standard Bluetooth.

Oltre ad AAC, l’intero catalogo di Apple Music è codificato tramite ALAC con risoluzioni che vanno da 16 bit/44,1 kHz (qualità CD) fino a 24 bit/192 kHz. Sebbene la differenza tra AAC e audio lossless sia secondo Apple praticamente indistinguibile, offre agli abbonati a Apple Music la possibilità di accedere alla musica con compressione audio lossless.

Apple Music Classical, disponibili app e servizio

Lo streaming audio lossless su una rete cellulare o Wi-Fi comporta un consumo di dati notevolmente superiore. Inoltre, ovviamente richiede più spazio sul dispositivo, e risoluzioni superiori usano più dati rispetto a risoluzioni inferiori.

Gli AirPods, gli AirPods Pro, le AirPods Max, gli AirPods (3a generazione) e le cuffie wireless Beats utilizzano il codec Bluetooth AAC di Apple per garantire una qualità audio eccellente; tuttavia, è bene ricordarlo, le connessioni Bluetooth non sono prive di perdite.

Come ascoltare Apple Music Classical in audio Hi-Res

Come ascoltare audio al massimo della qualità possibile? Con le AirPods Max collegate via cavo all’iPhone (con un cavo da Lightning a Jack cuffie da 3,5mm che supporta audio lossless), è possibile attivare la funzione lossless andando in Impostazioni > Musica, da qui toccando ” Qualità audio” per attivare la funzione e scegliendo tra “Lossless” per una risoluzione massima di 24 bit/48 kHz e “Hi-Res Lossless” per una risoluzione massima di 24 bit/192 kHz.

Bozza automatica

È possibile ascoltare audio lossless con il cavo da Lightning a jack cuffie da 3,5 mm di AirPods Max?

Non è esattemente così ma quasi. Apple spiega che il cavo audio da Lightning a jack cuffie da 3,5 mm è stato progettato per consentire alle AirPods Max di connettersi a sorgenti analogiche per ascoltare film e musica. Le AirPods Max possono essere collegate a dispositivi che riproducono registrazioni Lossless e Hi-Res Lossless con una qualità audio eccezionale.

Tuttavia, considerata la conversione da analogico a digitale del cavo, la riproduzione non sarà completamente priva di perdite. Impostando la riproduzione di audio lossless si ottiene ad ogni modo il massimo della qualità possibile e impostazioni superiori a quelle ad ogni modo possibili via Bluetooth.

AirPods Max, la cancellazione rumore peggiora dopo l’update

Su Mac è possibile ascoltare audio lossless utilizzando una connessione via cavo a cuffie, ricevitori o altoparlanti amplificati. I MacBook Pro da 14 pollici e MacBook Pro da 16 pollici supportano la riproduzione nativa dei brani a frequenze di campionamento fino a 96 kHz.

Per ascoltare brani a frequenze di campionamento superiori a 48 kHz su altri computer Mac, è necessario un convertitore digitale-analogico esterno. Su Mac per attivare o disattivare la funzione lossless bisogna aprire l’app Musica, nella barra dei menu scegliere Musica > Preferenze, fare clic sul pannello Riproduzione e sotto Qualità audio, selezionare “Audio Lossless” per attivare la funzione.

Anche HomePod consente di attivare/disattivare l’audio lossless (Impostazioni dell’app Casa > Persone > proprio nome > Apple Music – Audio lossless) e anche l’Apple TV 4K (Impostazioni > Musica > QUalità audio). Tutto quello che c’è da sapere su Apple Music Classical è in questo approfondimento di macitynet.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

I nuovi iMac con chip M3, Wi-Fi 6E e Bluetooth 5.3

Minimi storici sugli su iMac M3, prezzo da 1199 euro con sconto del 26%

Su Amazon va in sconto va al minimo l'iMac con processore M3 in versione base. Lo pagate 430 euro meno del suo prezzo di listino nella configurazione con 256 GB di disco, CPU 8-core e GPU 8-core, solo 1199 €, riobasso del 26%. Prezzo eccellente anche sulla versione con GPU da 10 core
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità