Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Hi-Tech » Finanza e Mercato » Se Apple non licenzierà è per merito di Tim Cook

Se Apple non licenzierà è per merito di Tim Cook

La maggior parte dei colossi della tecnologia USA e del mondo hanno licenziato migliaia di persone, tutti con l’unica notevole eccezione di Apple: secondo l’analista Daniel Ives di Wedbush Securities il merito è dell’ottima gestione e guida del CEO Tim Cook.

In realtà anche Apple ha effettuato alcuni licenziamenti limitati, si parla di un centinaio di figure nel canale di vendita esterno, nei mini Apple Store e corner all’interno dei negozi della catena Best Buy, oltre che tra gli addetti alle assunzioni. Ma come dicevamo si tratta di aggiustamenti limitati, che nulla hanno a che vedere con la dimensione e la scala quasi apocalittica dei licenziamenti dei concorrenti.

Apple non licenzierà per merito di Tim CookI CEO dei più grandi colossi IT si sono fatti carico della responsabilità dei licenziamenti, dovuti a un forte aumento delle assunzioni nel boom digitale della pandemia in lockdown, posizioni divenute superflue in periodo di rallentamento di mercato, inflazione e incertezza globale.

Al contrario «Apple non ha mai assunto al ritmo degli altri giganti della tecnologia»: l’analista prevede che nella prossima presentazione dei risultati trimestrali Apple, programmata per giovedì 2 febbraio, non annuncerà il licenziamento di migliaia di lavoratori come stanno facendo molte aziende BiG Tech perché è gestita molto bene da Tim Cook.

Apple pianifica due presentazioni a settembre

Intervistato da Yahoo Finance, Ives osserva che Apple si trova in una posizione migliore rispetto ai suoi concorrenti grazie alla lungimiranza e alla gestione di Tim Cook. Un altro esempio che a suo dire dimostra come il CEO di Apple sia un amministratore delegato da Hall of Fame, in pratica leggendario, memorabile, il cui ritratto è degno di essere inserito nella galleria dei predecessori più illustri. Un complimento non di poco conto per il successore di Steve Jobs.

Apple presenterà risultati finanziari del primo trimestre 2023 giovedì 2 febbraio. Tutti gli articoli dedicati a Finanza e Mercato sono disponibili ai rispettivi collegamenti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Confronto iPhone 15 contro iPhone 14, quale scegliere

Su Amazon ancora ribassi per iPhone 15, ora al minimo storico con prezzo da 769€

Si allarga lo sconto su iPhone 15. Sono in promozione sia i modelli da 128 Gb che quelli di 256 Gb. Risparmio record fino al 21% e prezzi di 210 € sotto quelli consigliati da Apple.

Ultimi articoli

Pubblicità