Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Mondo iOS » iPhone » Apple: offerta a TSMC per avere l’esclusiva della produzione di processori

Apple: offerta a TSMC per avere l’esclusiva della produzione di processori

Apple ha tentato di assicurarsi l’esclusiva della produzione dei chip per gli impianti di TSMC. L’offerta, di cui parla Bloomberg senza fornire molti dettagli, risalirebbe a qualche tempo fa e sarebbe stata, per ora, declinata.

TSMC è la principale azienda al mondo nel campo della fabbricazione dei chip per terze parti; il suo business ruota intorno a tutte le aziende che progettano e disegnano, ma non hanno stabilimenti, per la creazione di processori e per questa ragione rappresenta un partner interessante per Apple che, come noto, sforna i processori della serie A. Attualmente queste componenti vengono affidate a Samsung per la loro realizzazione, ma è del tutto evidente che anche per semplici ragioni di differenziazione dei fornitori, per non parlare della assai più spinosa questione del fatto che una simile fondamentale componente è nelle mani del principale avversario del mercato, Apple desidererebbe avere un’alternativa e la vorrebbe avere in maniera da controllare la produzione. Di qui i contatti con TSMC.

L’offerta a TSMC non stupisce perché da tempo di parla di trattative in corso con l’azienda taiwanese; quel che Bloomberg aggiunge di nuovo è la richiesta di una esclusiva. Sarebbe stata proprio la volontà di Apple di assicurarsi tutta la produzione di un impianto a far optare per il “no” a Cupertino, anche se dai piani alti della Mela era giunta una importantissima offerta: 1 miliardo di dollari. TSMC teme, infatti, che una volta dedicato ad un cliente una linea di produzione, se questo dovesse ritirarsi, lo stabilimento diventerebbe un problema da gestire.

In ogni caso TSMC non ha rinunciato all’idea di concedere una esclusiva, anche se non ha intenzione di vendere una parte dei suoi assetti né ha necessità di investimenti, ed Apple potrebbe quindi tornare alla carica. Oltre ad Apple, anche Qualcomm, che produce sempre chip per cellulari (ed fornisce ad iPhone e iPad i processori segnale), ha messo gli occhi su TSMC per cercare di aumentare le vendite, trattenute nei mesi scorsi proprio da una ridotta capacità di rispondere alle richieste dei clienti.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Airtag già in vendita su Amazon

Airtag resta al minimo da mesi, 24,75€ euro l’uno

Su Amazon l'Airtag singolo va al minimo storico. Solo 24,45 € l'uno se comprate la confezione da 4.

Ultimi articoli

Pubblicità