Apple presenta iPhone XS e iPhone XS Max

iPhone Xs è il più potente di sempre con A12 Bionic, certificazione IP68, HDR10, Dolby Vision e AR potenziata: ecco tutte le novità annunciate da Apple dal fronte smartphone

Bozza automatica

Apple ha appena presentato il nuovo iPhone Xs. La prima informazione che Phil Schiller annuncia sul palco del Campus di Cupertino riguarda la copertura in vetro, secondo Apple «La più resistente che abbiamo mai integrato in uno smartphone».

Il nuovo iPhone Xs arriva per la prima volta in tre diverse colorazioni – argento, grigio e oro – per la finitura esterna in acciaio inox ed è certificato IP68, capace cioè di resistere ad immersioni in acqua (e alla birra…) fino a 2 metri di profondità per 60 minuti.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

Il design non cambia e come previsto ci sono due versioni, una con schermo OLED Super Retina da 5.8’’ (2.436 x 1.125 pixel a 458 ppi, per 2.7 milioni di colori) e una più grande con display da 6.5’’ (2.688 x 1.242 pixel a 458 ppi per 3.3 milioni di colori) che Apple chiama iPhone Xs Max.

Apple ha inoltre migliorato il range dinamico dello schermo del 60%. I due terminali sono dotati delle tecnologie HDR10 e Dolby Vision ed è stato migliorato anche Face ID, che garantisce scansioni del volto ancora più veloci (con un occhio di riguardo per la sicurezza, mantenendo tutti i dati completamente criptati).

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

Il nuovo processore integrato è l’A12 Bionic, costruito a 7 nanometri. Tra le specifiche dichiarate da Schiller la GPU da 4 core del 50% più veloce del modello precedente, CPU da 6 core e Neural Engine con 8 core. Le prestazioni permettono di avere 5 trilioni di operazioni al secondo contro i 600 miliardi della generazione precedente.

Tre i tagli di memoria, con la versione più capiente dotata di 512 GB di capacità.

Tra i nuovi vantaggi le Siri Shortcuts, che permettono di creare scorciatoie velocizzando le operazioni di tutti i giorni. La dimostrazione sul palco è simile a quella vista a giugno durante la presentazione di iOS 12: le funzioni di Machine Learning girano 9 volte più velocemente ma consumano un decimo dell’energia. Ovviamente l’uso principale del Core ML è nelle app di Realtà Aumentata, che rendono le immersioni nei mondi virtuali ancora più fluide.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

In questa finestra di utilizzo dei nuovi iPhone Xs c’è ARKit 2 e AR Quick Look, che permettono di trasportare oggetti virtuali all’interno di ambienti reali con una precisione mai vista prima. I rendering sono più veloci del 40%: per grafica, dettagli ed effetti supera addirittura le console da salotto.

Un’altra delle applicazioni di ML riguarda la fotocamera: nella presentazione viene usato un iPhone Xs per analizzare gli allenamenti di basket. La fotocamera inquadra la scena ed il telefono è in grado di capire quando l’utente va a canestro e quando invece sbaglia il tiro, offrendo alla fine degli allenamenti le statistiche con tempi, traiettorie, angolo delle gambe ed altre informazioni utili a migliorare le proprie performance.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

Per quanto riguarda la doppia fotocamera posteriore abbiamo un sensore da 12 MP per la grandangolare, 12 MP per il teleobiettivo e un flash True Tone potenziato. La fotocamera anteriore invece è da 7 MP con apertura f/2.2.

Tra le novità nel comparto fotografico Apple parla di Smart HDR. Questa funzione sostanzialmente permette all’utente di scattare in un solo colpo 9 diverse esposizioni della stessa scena, assicurando foto nitide anche con soggetti in movimento.

Con iPhone Xs (e iPhone Xs Max) Apple migliora anche la modalità Ritratto, ora capace di cogliere con estrema precisione anche i capelli più sottili che si trovano sullo stesso piano focale del punto di messa a fuoco.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

Le tecnologie di Intelligenza Artificiale integrate nelle foto Ritratto permettono anche di regolare la profondità di campo cambiando in post-produzione l’apertura del diaframma, tra f/1.4 e f/16. Apple etichetta le novità della fotocamera dei nuovi iPhone Xs come «L’inizio di una nuova era per la fotografia».

Novità anche per le registrazioni video, ora acquisiti con audio stereo.

Piccolo potenziamento anche alla batteria: iPhone Xs ha una autonomia di 30 minuti maggiore rispetto ad iPhone X, mentre il confronto con iPhone Xs è ancora più grande: Apple parla di un’ora e mezza in più.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

Come preannunciato nei giorni scorsi, i nuovi iPhone sono anche i primi con tecnologia DSDS, acronimo di Dual SIM Dual Standby, per permettere agli utenti di utilizzare due numeri di telefono contemporaneamente, con due differenti piani e poter così utilizzare più facilmente il telefono durante i viaggi negli altri paesi utilizzando le tariffe degli operatori locali. Questa funzione è garantita dalla eSIM, la scheda virtuale che già troviamo su iPad e Apple Watch (per l’Italia al momento con le eSIM c’è Vodafone), mentre per la Cina ci sarà uno speciale modello con doppio slot per scheda SIM.

I telefoni utilizzano iOS 12, ultima versione del sistema operativo mobile di Apple che potrà essere installato anche in tutti gli iPhone a partire da iPhone 5s.

Apple presenta iPhone Xs e iPhone Xs Max

iPhone Xs sarà disponibile in Italia dal 21 settembre a partire da 1.189 euro per la versione da 64 GB, 1.359 euro per il taglio da 256 GB e 1.589 euro per il più capiente da 512 GB. iPhone Xs Max costerà invece 1.289 euro in versione 64 GB, 1.459 euro per il 256 GB e 1.689 euro il 512 GB. Maggiori informazioni sul sito ufficiale. Qui le specifiche tecniche.