fbpx
Home iPhonia Apple Watch Apple Watch, studio italiano conferma l'efficacia nel tracciare l'elettrocardiogramma

Apple Watch, studio italiano conferma l’efficacia nel tracciare l’elettrocardiogramma

Come noto con l’app ECG su Apple Watch Series 4 o modelli successivi è possibile tracciare un elettrocardiogramma (ECG), un esame che registra la frequenza e l’intensità dei segnali elettrici che producono il battito cardiaco. Da un elettrocardiogramma, i medici possono ricavare informazioni sul ritmo cardiaco e la presenza di eventuali anomalie.

Dell’effettiva validità dei meccanismi e degli algoritmi sfruttati da Apple per racciare l’ECG abbiamo riferito varie volte citando studi fatti soprattutto negli Stati Uniti ma ora conferme arrivano anche da uno studio italiano e precisamente dall’Università di Catanzaro che ha presentato i risultati di uno studio sugli smartwatch al congresso dell’European society of cardiology.

“Se fino a oggi lo smartwatch permetteva di fare un’autodiagnosi delle aritmie, cioè delle alterazioni del ritmo cardiaco, ora è possibile realizzare un elettrocardiogramma a nove derivazioni anche per la diagnosi precoce di infarto mettendolo sul petto del paziente, con una sensibilità che arriva al 94%”, è riportato in una nota dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. “La nuova funzione può però essere per ora utilizzata esclusivamente dal medico o dall’infermiere in condizioni di emergenza, quando non è disponibile un elettrocardiogramma standard ma il paziente ha sintomi di un possibile attacco cardiaco. Se si interviene con l’angioplastica entro 90-120 minuti la mortalità si dimezza, ma è fondamentale una diagnosi tempestiva. A oggi è indispensabile che i dati vengano valutati da uno specialista ma in futuro potrebbe essere disponibile un software che consenta la diagnosi automaticamente».

Tutte le registrazioni, le relative classificazioni e gli eventuali sintomi riscontrati vengono archiviati in sicurezza nell’app Salute su iPhone.
Tutte le registrazioni, le relative classificazioni e gli eventuali sintomi riscontrati vengono archiviati in sicurezza nell’app Salute su iPhone.

“Un Ecg tempestivo è fondamentale per la diagnosi di infarto, ma non sempre è prontamente disponibile in caso di sintomi sospetti; gli smartwatch, invece, sono al polso di un numero sempre più elevato di persone – riferisce Carmen Spaccarotella della Divisione di Cardiologia e Centro di Ricerche in Malattie dell’Apparato Cardiovascolare dell’Università Magna Graecia, coordinatrice della ricerca – gli Ecg standard prevedono l’applicazione di elettrodi che misurano l’attività elettrica del cuore in punti diversi sul torace; gli smartwatch come l’Apple Watch, che abbiamo utilizzato nella nostra sperimentazione ed è uno dei più diffusi al mondo, sono programmati per effettuare una sola derivazione elettrocardiografica, consentendo perciò di esplorare l’attività elettrica di una parte soltanto del cuore. Il nostro studio ha dimostrato che è possibile spostare l’orologio in diverse posizioni del corpo, effettuando così una misurazione a nove derivazioni analoga a quella di un ECG standard”.

Per l’indagine sono stati analizzati 100 soggetti, di cui l’80% con sintomi di infarto e il 20% asintomatici di controllo; per tutti sono state effettuate le registrazioni dell’Ecg con l’Apple Watch e, in contemporanea, un esame elettrocardiografico standard. “I risultati mostrano che nei pazienti colpiti da infarto la sensibilità dell’Apple watch, cioè la proporzione dei casi in cui veniva effettuata la diagnosi corretta, è stata del 94% – continua Spaccarotella – la specificità del test, cioè la probabilità che un soggetto sano abbia un Ecg su smartphone negativo, è stata del 92%. Ciò significa che con l’Apple Watch è possibile effettuare un Ecg a nove derivazioni con la stessa affidabilità di quello standard nella diagnosi di infarto miocardico. Non esiste ancora un programma che consenta la diagnosi automatica con l’Ecg effettuato con l’Apple Watch, pertanto a oggi è indispensabile che i dati vengano valutati da un medico; in futuro tuttavia è probabile che siano resi disponibili software in grado di fare automaticamente la diagnosi di infarto, come già accade per la fibrillazione atriale”.

Quando si tocca la corona digitale, il circuito si chiude e vengono misurati i segnali elettrici che attraversano il cuore.
Quando si tocca la corona digitale, il circuito si chiude e vengono misurati i segnali elettrici che attraversano il cuore.

Apple ha più volte evidenziato, grazie all’app  ECG e alla funzione di notifica di ritmo cardiaco irregolare, la possiiblità per l’utente di comprendere meglio e con più consapevolezza alcuni aspetti della salute del proprio cuore».

Impossibile riportare qui tutte le segnalazioni di utenti salvati da Apple Watch: la maggior parte grazie alla funzione ECG, ma tanti altri ancora per la possibilità di comunicare senza poter raggiungere iPhone in casi di pericolo, per il rilevamento di cadute di Apple Watch 4. Di uno dei primi casi in Italia abbiamo parlato in questo articolo.

Offerte Speciali

MacBook Air 512 GB in forte sconto a 1319 euro; modello da 256 GB a 1049 €

MacBook Air 512 GB al minimo: solo 1289,90 euro

Su Amazon comprate ancora il nuovo MacBook Air da 512 GB al prezzo più basso di sempre: 1289,99 euro invece che 1529.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,789FansMi piace
93,853FollowerSegui