Home Hi-Tech Android World Bungie vuol portare l'erede di Halo su iOS

Bungie vuol portare l’erede di Halo su iOS

Un altro grande sviluppatore si appresta a sbarcare su App Store. Si tratta di Bungie, un nome storico del settore,ben noto nel mondo delle console per la saga di Halo, franchigia legata indissolubilmente al successo della Xbox.

L’indizio da cui si può dedurre l’interessamento di Bungie per iOS è più che evidente: una ricerca personale per un “Senior Programmer” con competenza nel mondo mobile e tra i sistemi operativi citati c’è anche iOS. Le intenzione della società di Bellevue non sono interamente chiare in quanto oltre ad iOS, si parla anche di Android e di Windows Mobile, ma è del tutto evidente che allo stato attuale delle cose creare un gioco per il settore dei dispositivi da viaggio non può in alcun modo essere slegato da una versione per il sistema operativo Apple.

Tra le ipotesi attendibili ci potrebbe essere l’intenzione di lavorare su giochi pubblicati da Activision Blizzard, la holding che controlla sia Activision che Blizzard, con la quale Bungie ha un accordo decennale per il lancio di un erede della serie di Halo ed è possibile che sia una versione mobile di quest’ultimo e ancora misterioso titolo il principale campo di lavoro del nuovo “Senior Programmer”.

L’idea che Bungie possa nuovamente accostare il suo nome a quello di Apple farà sicuramente fremere i più anziani degli fan di Cupertino. I suoi fondatori, Alex Seropian e Jason Jones, cominciarono la loro attività lanciando giochi semplicemente geniali per Mac Os; i nomi di Marathon e Myth, solo per citare i più noti, ancora oggi riecheggiano nella mente di coloro che conobbero l’era pre-iPhone. Lo stesso Halo venne per la prima volta presentato durante un Macworld di New York; alcuni problemi finanziari (incluso un colossale richiamo della versione giapponese di Myth che rendeva inutilizzabile il disco fisso) spinsero Seropian e Jones a vendere Bungie a Microsoft che usò Halo per lanciare la Xbox. Bungie, che nel frattempo ha perso per strada Alex Seropian ma non Jones, è tornata ad essere una società molto più ricca di prima ed indipendente e libera di lavorare su progetti come quello che pare essere all’orizzonte per iOS.

Grazie della segnalazione ad Andrea Bersano

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,935FansMi piace
93,807FollowerSegui