Come capire se qualcuno ruba la vostra rete Wi-FI

Avete la sensazione che qualcuno stia scroccando la rete WiFi a vostra insaputa? Alcuni semplici consigli per controllare e proteggere l’accesso alla rete.

come fare a sapere se qualcuno ruba la rete wi-fi

Da qualche tempo la vostra rete Wi-Fi è più lenta del solito? Non avete problemi a collegarvi ma avete il sospetto che qualcuno stia usando la rete a vostra insaputa? Come capire chi è collegato? In attesa che venga introdotto il nuovo e più complesso da scardinare, meccanismo di protezione WPA3, Non è complicato comprenderlo: basta un po’ d’intuito, semplici operazioni o applicazioni di facile utilizzo. Se abbiamo accesso all’area amministrativa del router/access point al quale siamo collegati, basterà collegarsi con un browser all’interfaccia di amministrazione del router (tipicamente digitando nella barra degli URL l’indirizzo 192.168.1.1 o 192.168.0.1) e digitare nome utente e password di autenticazione.

Tutti i router/access point mettono a disposizione una sezione che, dalle pagine di amministrazione, permette di visualizzare i dispositivi collegati e conoscere dettagli quali l’indirizzo IP assegnato, l’indirizzo MAC (l’indirizzi fisico assegnato in modo univoco al dispositivo) e il nome host; quest’ultimo, in particolare, è quello che normalmente consente di individuare il dispositivo collegato alla rete.

Dispositivi collegati

Usare app di scansione della rete

Se non abbiamo accesso all’area del router che consente di visualizzare i clienti collegati, un diverso e semplice sistema consiste nell’usare applicazioni che scandagliano la rete e visualizzano i vari dispositivi individuati. Tra le tante disponibili, segnaliamo l’ottima IP Scanner: questa visualizza i vari dispositivi mostrando a fianco di ognuno un’icona ad hoc (cambia secondo il dispositivo individuato), l’indirizzo IP e l’indirizzo MAC.

Facendo click su un singolo dispositivo è possibile conoscere il produttore e altri dettagli del dispositivo collegato. Molti produttori di router mettono a disposizione app ad hoc per per iPhone e iPad; Tra le tante, segnaliamo: Genie di Netgear, Connect di Linkys o  Utility AirPort di Apple. Ottima app generica per iOS è anche Fing in grado di mostrare vari dettagli sui dispositivi collegati alla nostra rete.

rubare rete wi-fi

Una volta che siamo riusciti ad ottenere l’elenco dei dispositivi collegati, dovrebbe essere facile capire se quelli che vediamo sono tutti autorizzati e noti. Dovremo vedere computer, smartphone, tablet, smart TV, stampanti di rete e quanto altro abbiamo in casa/ufficio. Se non riuscite a individuare l’esatta natura di un dispositivo tra quelli elencati, un trucco semplice consiste nello spegnere uno per volta i vari dispositivi collegati alla rete fino a quando non vedremo scomparire nella fase di scansione l’oggetto di nostro interesse.

Che cosa fare se invidiamo un dispositivo non autorizzato

Se nell’elenco dei dispositivi collegati alla nostra rete troviamo un dispositivo che non è autorizzato o continuiamo a sospettare che qualcuno si colleghi a nostra insaputa potremo a questo punto procedere in vari modi.

La cosa più semplice dare fare è entrare nella pagina di amministrazione del router cambiare le impostazioni di sicurezza modificando password e modalità di cifratura. Ovviamente questo comporterà la reimpostazione delle password in tutti i dispositivi “autorizzati”. Se possibile, usate lo schema di protezione WPA2 o seguenti; un diverso metodo, meno recente e molto meno sicuro, è il Wired Equivalent Privacy (WEP) utile solo se alla vostra rete devono essere collegati dispositivi di vecchissima generazione.

Come password cercate di usare combinazione di lettere e numeri lunghe, se possibile non banali e facili da individuare. Dopo avere impostato la nuova password, sarà necessario riavviare il router/access point e indicare la nuova password sui dispositivi che si collegato alla rete Wi-FI.