fbpx
Home MacProf Scienze, Matematica e Ingegneria Coronavirus, ora è possibile aiutare gli scienziati dal proprio computer

Coronavirus, ora è possibile aiutare gli scienziati dal proprio computer

[email protected] è il nome di un noto progetto di calcolo distribuito volontario che consente di sfruttare le risorse del proprio computer per analizzare segnali radio alla ricerca di segni di intelligenze extraterrestri. Questa idea è stata sfruttata anche in altri ambiti, ad esempio, lo studio sul microbioma umano, ovvero l’insieme di microorganismi simbiontici che convivono con l’organismo umano, che influiscono sulla nostra salute, e ora un nuovo progetto mira a sfruttare potenza di calcolo non utilizzata dei computer dei volontari per condurre milioni di esperimenti virtuali per conto dei ricercatori che si occupano del coronavirus, o meglio della COVID-19, la malattia causata dal virus SARS-CoV-2.

Alcuni studi richiedono grandi quantità di tempo e potenza di elaborazione, potenza di elaborazione che può essere messa a disposizione su larga scala grazie a un processo di crowdsourcing. Chiunque nel mondo può contribuire, semplicemente offrendo la potenza di calcolo  non utilizzata del suo computer.: basta scaricare un programma (disponibile per Windows, Mac e Linux) che rileva automaticamente quando un computer è libero, offrendo capacità elaborativa che verrà utilizzata per effettuare esperimenti virtuali per conto dei ricercatori.

Coronavirus, ora è possibile aiutare gli scienziati dal proprio comoputer

Il progetto [email protected] utilizza il calcolo distribuito per simulare e studiare diversi fenomeni, e l’ultima idea è studiare il anche il COVID-19, con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo di terapie salvavita. Il sito 9to5Mac segnala che è possibile scaricare l’app [email protected] e sfruttare il tempo inutilizzato dei vari computer accesi per aiutare i ricercatori a comprendere le strutture di potenziali farmaci per il COVID-19, elemento che potrebbe portare a individuare terapie.

L’app [email protected] per Mac richiede un Mac a 64 bit (Core 2 Duo o seguenti) con macOS 10.6 o seguenti e può essere scaricata da questo indirizzo. I dati ottenuti da milioni di esperimenti del genere saranno analizzati dal team di ricerca del progetto. I ricercatori metteranno questi dati a disposizione di altri scienziati, accelerando il progresso delle conoscenze scientifiche con l’obiettivo di terapie efficaci.

Dopo avere scaricato l’app, questa deve essere installata. L’installer crea la cartella “[email protected]” in Applicazioni. L’app FAHControl non è molto curata dal punto di vista estetico ma non è questo l’obiettivo degli sviluppatori. Dalle Preferenze dell’app è possibile impostare il nome per l’invio dei dati (è possibile inviarli anche in modo anonimo), attivare/disattivare l’invio, mettere in pausa il sistema, decidere la potenza di calcolo da usare, ecc. Il programma di disinstalla avviando l’utility “Uninstall [email protected]” nella cartella prima indicata.

Tutti gli articoli di macitynet che parlano di Coronavirus sono disponibili da questa pagina.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Apple Watch 5 GPS+Cellular 44mm, minimo storico: 342,90 euro

Su Amazon Apple Watch 5 si compra in sconto. Modello grigio siderale ribassato con prezzo da 531 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,987FansMi piace
93,611FollowerSegui