Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » Hardware Apple » Ecco perché i MacBook Pro 2021 non hanno Face ID e touchscreen

Ecco perché i MacBook Pro 2021 non hanno Face ID e touchscreen

Pubblicità

Sui nuovi MacBook Pro 2021 il Touch ID è ancora migliore di Face ID e Apple per il momento non vede perché debba mettere la tecnologia tattile sullo schermo. Lo ha spiegato Tom Boger, Senior Director of Mac and iPad Product Marketing di Apple durante un’intervista al Wall Street Journal durante la quale si è parlato anche delle tecnologie dell’azienda presenti su altri dispositivi ma non sui nuovi computer portatili presentati di recente.

Per quanto riguarda l’assenza del Face ID, la domanda della giornalista nasce del fatto che, conoscendo come sono fatti i dispositivi Apple, la “tacca” presente coi nuovi schermi l’hanno inizialmente mandata fuori strada, ritenendo cioè che tutto quello spazio servisse per incorporare gli scanner LiDAR e quindi abilitare il sistema di scansione facciale che, invece, nei computer è ancora assente.

La risposta del portavoce di Apple alla legittima domanda è stata che, altrettanto legittimamente, per come funzionano questi computer oggi il Touch ID è ancora il modo migliore per sbloccare in sicurezza il dispositivo perché l’utente è comunque abilitato al controllo del dispositivo tramite le mani, quindi lasciarlo sulla tastiera in quest’ottica avrebbe senso.

macbook pro 2021

E questa è anche parte della risposta che si può associare ad un’altra domanda della giornalista, che ha chiesto come mai non è stato ancora implementato un pannello touchscreen sullo schermo. Il fatto è che – spiega invece John Ternus, senior vice president of hardware engineering di Apple – l’iPad è «il miglior computer touch al mondo» e la sua interfaccia è «totalmente ottimizzata per essere controllata con le mani». Di contro il MacBook invece è concepito per essere utilizzato attraverso trackpad e tastiera, per questo Apple «non ha trovato un buon motivo per rendere lo schermo touch».

Durante l’intervista i due dirigenti hanno anche parlato del fatto che, a differenza dei predecessori, la RAM dei nuovi MacBook Pro non può essere aggiornata perché l’architettura unificata dei processori M1 Pro e M1 Max fa sì che diano il massimo possibile senza dover potenziare questa componentistica. Si è anche discusso di come Apple, «costantemente in ascolto» dei propri clienti, ha deciso di contentarli con alcune modifiche alla sezione hardware, reintroducendo la ricarica MagSafe, il lettore per le schede SD e la presa HDMI.

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

Raro sconto Apple Studio Display, solo 1599€

Su Amazon comprate al minimo storico gli Apple Studio Display con vetro standard e inclunazione variabile. Solo 1599 € invece di 1799
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità